Podcast di storia

USS Seminole IV - Storia

 USS Seminole IV - Storia

Seminole IV

(AKA-104: dp. 14,160; 1.459'2"; b. 63'; dr. 26'4"; s. 16.5 k.; cpl. 425; a. 1 5", 8 40mm. AA; cl .Tolland;.C2-S-AJ3)

Il quarto Seminole fu costruito nel 1944 su contratto della Commissione Marittima (scafo MC 1703), dalla North Carolina Shipbuilding Co., Wilmington, N.C.; varato il 28 dicembre 1944; sponsorizzato da Miss Pamela Cole commissionato l'8 marzo 1945 al Charleston (S.C.; Navy Yard, Lt. Comdr. E. L. Bothwell, assistente del capitano del cantiere, in comando temporaneo.

Dopo lo shakedown nella baia di Chesapeake dal 25 al 28 marzo 1945, la nave mercantile d'attacco operò lungo la costa orientale fino all'8 aprile, quando partì da Norfolk per la zona del canale. Seminole ha attraversato il Canale di Panama dal 14 al 15 aprile ed è arrivato a Pearl Harbor il 30.

Dal 1 al 27 maggio, Seminole si impegnò in crociere di addestramento al largo delle isole Hawaii. Il 28 parte per le Isole Marshall e il 6 giugno arriva a Eniwetok. La Seminole si è fatta strada autonomamente a zigzag verso Ulithi, nelle Isole Caroline, dal 17 al 21 giugno, dove ha caricato mine anticarro per le operazioni di Okinawa. Arrivata a Buckner Bay, Okinawa, il 14 luglio Seminole ha scaricato il suo carico il 17. Il 18 luglio fu suonato il quartier generale e l'AKA si diresse verso sud per evitare un tifone. Passato il rischio entro il 20 luglio, Seminole tornò a Buckner Bay il giorno seguente. Ha preso misure simili durante un allarme tifone dal 1 al 3 agosto.

Il 6 agosto, Seminole partì da Buckner Bay per Ulithi e, nonostante i problemi alle linee del carburante, arrivò il 10. Il 13 parte per il Palaus e il giorno dopo arriva all'isola di Peleliu.

Seminole caricò il carico a Peleliu e partì il 21 agosto diretto alle Marianne. Dopo aver ancorato nel porto di Saipan il 24, ha scaricato il carico lì ea Tanapag e Tinian prima di prendere il largo per Guam. Seminole rimase ad Apra Harbour, Guam dal 1 al 4 settembre, prima di salpare per le Filippine.

Seminole è entrata nella baia di San Pedro, Leyte, l'8 settembre, ha navigato a vapore per Guiuan, sull'isola di Samar, il 10, dove ha trasferito quattro LCVP e otto LCM prima di raggiungere Iloilo, sull'isola di Panay, il 12.

Dal 12 al 17 settembre Seminole ha caricato merci varie, munizioni, veicoli, mezzi da sbarco e benzina per la 40a Divisione. Poi, il 18, è partita per Jinsen, in Corea, dove si è ancorata una settimana dopo.

Seminole tornò a Leyte il 7 ottobre. Rimase nelle acque filippine, caricando merci in vari punti, fino al 18, quando lasciò il porto di San Fernando, Luzon, per la Corea. Dopo aver scaricato attrezzature e 84 ufficiali e uomini della 6a Divisione a Jinsen Seminole sono ripartiti per le Filippine, ancorando nel porto di Guiuan, Samar, il 5 novembre.

Il 1º dicembre, la nave mercantile d'attacco partì dal Golfo di Leyte e arrivò a San Francisco, in California, il 2 marzo 1946, dopo aver fatto scalo a Tsingtao, Guam e Pearl Harbor. Durante gli anni del dopoguerra, dal 1946 al 1950, Senlinole operò lungo la costa occidentale ea Pearl Harbor, Guam e altri porti del Pacifico.

A Puget Sound, quando scoppiò la guerra in Corea nell'estate del 1950, la Seminole e la nave gemella, Washburn (AKA-108), presero il via per Yokosuka, in Giappone. Ha cambiato rotta secondo un dispaccio del 30 agosto ed è arrivata a Kobe il giorno successivo. Dopo le riparazioni del viaggio ai cantieri navali Mitsubishi e l'attacco al tifone "Jane", Seminole ha caricato un carico militare ed è partito per Pusan, in Corea, il 4 settembre accompagnato da Pickaway (APA-222) e Fort Marion (LSD-22). Seminole tornò a Kobe lo stesso giorno in conformità con un dispaccio riservato, rifornito di carburante, e prese il via in modo indipendente alle 0027 del 5.

Seminole ormeggiata nel porto di Pusan ​​il 6 settembre L'8 settembre ha iniziato a caricare rifornimenti ed equipaggiamenti della 1a Marine Provisiona; Brigata. Cinque corrispondenti di guerra hanno riferito a bordo l'11 e 301 marines statunitensi e 58 marine ROK si sono imbarcati il ​​giorno successivo. Il 15 settembre, la Seminole ammainò e inviò le sue barche per gli sbarchi opposti a Red Beach, Inchon. Dal 16 al 20 settembre l'AKA ha continuato a scaricare il suo carico. Il 21 ha evacuato sei vittime marine e le ha sbarcate a Sasebo, in Giappone, il 23.

Dopo le riparazioni alla nave e alle sue barche, Seminole lasciò Kobe il 5 ottobre e arrivò a Inchon l'8. Il giorno successivo Seminole iniziò a caricare truppe e attrezzature della 1a Divisione Marine e raccolse truppe e carichi aggiuntivi fino a quando il 17 non uscì dal porto. Seminole e le navi di accompagnamento hanno invertito la rotta avanti e indietro diverse volte fino a quando i campi minati di Wonsan non sono stati sgomberati. Entrò nel porto di Wonsan il 25 ottobre e sbarcò marines e sbarcò merci fino al 30.

Seminole partì dal porto di Wonsan il 1 novembre, raggiungendo Pusan ​​il giorno successivo. Dopo aver imbarcato uomini della 65a squadra di combattimento del reggimento e del 58o battaglione di artiglieria da campo, li sbarcò a Wonsan il 7 novembre. Due giorni dopo, Seminole partì per Pusan ​​e affondò una mina con il fuoco di armi leggere

e cannoni da 20 millimetri in rotta. Seminole ancorò a Pusan ​​il 10 novembre, dove caricò truppe, X Corpo, prima di prendere il via il giorno successivo.

Seminole tornò al porto di Wonsan il 12, sbarcò i soldati ed eseguì la manutenzione e la manutenzione fino a distinguersi per il Giappone il 17 novembre. Seminole arrivò al porto di Yokosuka il 20 novembre, rimanendovi fino alla fine del mese. All'inizio di dicembre, il trasporto d'attacco è tornato in Corea per evacuare le truppe che erano state minacciate dall'ingresso in guerra delle forze comuniste cinesi. La nave entrò nel porto di Wonsan il 4 e imbarcò un plotone della 3a divisione di fanteria e il loro equipaggiamento. Dal 5 al 7 dicembre sono saliti a bordo altri elementi della 3a divisione di fanteria, inclusa la banda di divisione. Il 9 dicembre, Seminole si trovava a Hungnam, in Corea. Per il resto del 1950, Seminole completò diversi viaggi tra Hungnam e Pusan, trasportando stivatori giapponesi, nonché soldati della 3a Divisione e della ROK. Seminole ancorata al porto di Kobe il 29 dicembre

Il 13 gennaio 1951 Seminole lasciò Kobe in rotta verso la Corea, ancorando al porto esterno di Pusan ​​il giorno successivo. Dal 23 al 28 gennaio Seminole trasportò prigionieri di guerra nordcoreani e cinesi da Pusan ​​a Sadung Ni. Il 29, Seminole interruppe questo lavoro per impegnarsi in movimenti anfibi simulati e sbarchi d'assalto lungo la costa orientale. Lo stratagemma, tra il 29 e il 31 gennaio, ha indotto il nemico a schierare le sue truppe dove non minacciavano le forze dell'ONU.

Completata la sua missione, Seminole tornò al

traghettamento dei prigionieri di guerra il 2 febbraio. L'8 febbraio sono stati effettuati ulteriori atterraggi d'assalto simulato. Il 10 febbraio Seminole partì da Inchon per il Giappone e arrivò a Sasebo il 12. Fece un altro viaggio in Corea e ritorno quel mese, tornando al porto di Yokosuka il 25.

Seminole partì da Sasebo il 4 aprile, arrivando a Hong Kong il 16. Il 9 luglio si fermò nel porto di San Diego. Seminole operò lungo la costa occidentale fino al 29 novembre 1952, poi tornò a Yokosuka. Partendo da Yokosuka il 5 dicembre, Seminole ha ripreso le sue operazioni nelle acque coreane e giapponesi. Il 10 aprile 1953, Seminole lasciò il Giappone come parte del Task Group 90.9 che ridistribuì il 5th Cavalry Regimental Combat Team da Pusan ​​e Koje Do Korea, a Otaru, in Giappone. Arrivato a Pusan ​​il 13 aprile Seminole ha caricato veicoli, autisti e 500 soldati prima di tornare a Otaru il 27 aprile.

Seminole ha continuato le sue operazioni nelle acque giapponesi e coreane anche dopo la firma della tregua il 27 luglio 1953. Dal 28 luglio al 12 settembre, ha traghettato quasi 10.000 prigionieri di guerra nordcoreani e cinesi nell'operazione "Big Switch" da Koje Do a Inchon. Il 22 settembre, lasciò le acque asiatiche e arrivò a San Diego il Columbus Day 1953.

Il 14 settembre 1954 Seminole lasciò la costa occidentale. È arrivata a Yokosuka il 2 ottobre, a Hong Kong il 10 e a Sasebo il 29.

Il 30 novembre 1955, la nave da trasporto d'attacco si fermò nella baia di Subic, nelle Filippine, e arrivò a Saigon, in Vietnam, la vigilia di Capodanno. Dopo aver evacuato i rifugiati dal Vietnam del Nord e dalle Isole Tachen, lasciò Saigon l'11 gennaio 1956. Seminole tornò in Giappone, fermandosi a Kobe il 27.

Seminole partì da Kobe il 6 febbraio e si diresse a Buckner Bay, Okinawa. Il 24 febbraio partì dal Ryukvus per il Giappone e da lì proseguì per San Diego via Pearl Harbor. Per il resto del 1956, Seminole operò lungo la costa occidentale e l'Alaska. Nel gennaio del 1957, salpò di nuovo per Yokosuka. Seminole ha operato al largo di Giappone, Okinawa e Corea fino al suo ritorno a San Diego il 26 settembre. Di ritorno a Yokosuka il 3 luglio 1958, l'AKA rimase nelle acque dell'Asia orientale fino al suo ritorno a San Diego l'8 dicembre.

Seminole ha continuato il suo servizio attivo negli anni '60. Il 1 luglio 1966, Seminole fu assegnato all'Amphibious Squadron 9. Il 24 febbraio 1967, lo squadrone partì da Chin Wan, Okinawa, e arrivò alla foce del Cua Viet, nel Vietnam del Sud, il 1 marzo. Lì, imbarcarono i marines per la rotazione e arrivarono a Chin Wan il 13 marzo. Il 14 aprile, Seminole ha assistito al salvataggio di 28 sopravvissuti della SS Silver Peak, arenata dal tifone "Violet".

Seminole ha partecipato all'operazione "Beaver Cage", un assalto anfibio ed elicotteristico a sostegno della 1a Divisione Marine dal 28 aprile al 13 maggio. La pianificazione è iniziata immediatamente per l'operazione "Beau Charger", un assalto anfibio ed elicottero per un'operazione di ricerca e distruzione vicino alla ZDC. Questa operazione, eseguita tra il 18 e il 22 maggio, inflisse perdite al nemico in una zona che aveva considerato il suo santuario.

Il 18 giugno è stata lanciata l'operazione "Beacon Torch" vicino a Hoi An. Dopo aver interrotto le basi nemiche, le fortificazioni e le linee di comunicazione, i 5th Marines furono ritirati il ​​2 luglio e inseriti appena a sud della DMZ per aiutare a contrastare un'urgente minaccia nordvietnamita nell'operazione "Bear Track", dal 4 al 17 luglio. Tre giorni dopo, l'operazione "Bear Chain" fu lanciata contro le roccaforti nemiche a sud di Hue, terminando il 25 luglio. Un breve assalto anfibio a sorpresa nelle vicinanze di Hue, è stato seguito da una ricerca e distruzione nell'entroterra, l'operazione "Kangaroo Kick". Seminole si diresse poi per un periodo di manutenzione tanto necessario, arrivando a Subic Bay il 5 agosto. L'ultima operazione di questo dispiegamento è avvenuta il 27 agosto con un atterraggio anfibio vicino a Quang Tri. L'operazione "Belt Drive", come è stata chiamata, si è conclusa con successo il 5 settembre e ha dissuaso il terrorismo nemico durante il periodo elettorale. L'unità di Seminole lasciò le acque vietnamite il 1 settembre, tuttavia, per tornare sulla costa occidentale degli Stati Uniti, attraverso Hong Kong e Subic Bay. È arrivata al suo porto di origine, San Diego, il 21 settembre.

Dal 24 aprile al 3 maggio 1968 Seminole partecipò all'esercitazione della flotta "Beagle Leash" al largo delle isole californiane di Coronado e San Clemente. Il 1º agosto Seminole partecipò a un'esercitazione di convoglio congiunto mentre era in transito da San Diego a Pearl Harbor.

Il 10 ottobre, durante un periodo di mantenimento a Subic Bay, Seminole ha sostituito Merrick (AKA-97). Il 23 è entrata a Kaoshiung per una visita al porto. Il 28 ottobre Seminole procedette autonomamente ad unirsi all'ARG a Danang il 30. È stata distaccata il 13 novembre per un viaggio di andata e ritorno a Singapore e si è riunita al gruppo di lavoro il 26 novembre. Seminole ha preso il via per Hong Kong il 6 dicembre, arrivando l'8.

Dopo aver trascorso il Natale a Hong Kong, la Seminole lasciò il porto il 27 dicembre 1968 per ricongiungersi alla sua unità al largo della costa vietnamita vicino a Danang.

Il 12 gennaio 1969, lo squadrone Seminole':, partecipò alla manifestazione del Mo Due. Seminole è rimasto solo nell'area di Mo Due per continuare la dimostrazione, perdendo così l'operazione "Bold Mariner", la più grande operazione anfibia dallo sbarco di Inchon. Il 6 febbraio, la LKA ha scaricato materiale Seatail e il 14 è partita da sola per Yokosuka. Lo squadrone anfibio 9 si riunì a Seminole a Yokosuka il 26 febbraio.

Il 14 luglio, Seminole si è arenata a Puget Shoals dopo una visita al porto nell'area di Olympia. Si riunì all'Amphibious Squadron 9 a Buckner Bay il 1º dicembre. Lo squadrone partì per Subic Bay il giorno successivo e terminò l'anno in manutenzione.

A seguito di ulteriore manutenzione, addestramento e una dimostrazione anfibia per studenti e docenti del Vietnamese Defense College, Seminole partì da Subic Bay il 25 gennaio 1970 per il Vietnam e l'operazione "Keystone Bluejay". La nave da carico anfibia ha completato il carico dei marines e dell'equipaggiamento il 29 gennaio e li ha consegnati a San Diego il 24 febbraio.

Il 23 settembre, nel suo venticinquesimo anno di servizio attivo, Seminole è stata trasferita all'Inactive Ship Facility, San Diego. È stata messa fuori servizio in riserva il 23 dicembre 1970.

Seminole ha ricevuto sei stelle di battaglia per il servizio nel conflitto coreano e sei stelle di campagna per il servizio in Vietnam.


Guarda il video: History of the USS Constitution by Micro-Mark (Gennaio 2022).