Podcast di storia

Riesci a identificare queste immagini della Russia dell'era della Rivoluzione?

Riesci a identificare queste immagini della Russia dell'era della Rivoluzione?

Ho visto un'immagine non correlata includere parti di queste immagini:

So che sono dell'era 1918-1932 dell'URSS, a giudicare dallo stile artistico, ma non riesco a trovare titoli o traduzioni per loro. Trovo anche interessante che l'uomo nella prima immagine assomigli all'uomo nella seconda immagine, solo di anni più giovane.

Mi chiedo quali siano le loro origini e in cosa si traducano i loro sottotitoli?

Grazie.


Il primo dice URSS (proprio sotto la stella) L'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche è uno stato socialista di operai e contadini

Vedi http://www.departments.bucknell.edu/russian/const/36cons01.html (costituzione dell'URSS), articolo 1.

Il secondo dice "VKP (b)" nell'angolo in alto a destra che significa Partito comunista panrusso (bolscevichi) o Partito comunista paneuropeo (bolscevichi). Poi "Alzeremo una generazione, disinteressatamente fedele al comunismo" o "Culiamo una generazione, disinteressatamente fedele al comunismo", a seconda di come lo interpreti.


L'URSS è stata creata nel 1922 quindi il primo di sicuro non può essere del 1918. Il primo articolo della costituzione citato appartiene alla costituzione del 1936. L'immagine lo attribuisce chiaramente alla costituzione (dal carattere piccolo sotto la frase si dice "da la costituzione dell'Unione Sovietica" e l'intera frase è tra virgolette. Quindi la mia ipotesi è che la prima sia del 1936-1937 (perché in seguito citare il primo articolo della costituzione sembrerebbe troppo banale, ma lo stesso anno la costituzione è stato adottato va bene).

Per quanto riguarda il secondo, è chiaramente del secondo dopoguerra. Nota la barra del nastro sul petto dell'uomo che suggerisce che sia un veterano di guerra. Nota anche che la ragazza ha un distintivo del Komsomol simile a questo:

Questo disegno è stato adottato nel 1944, quindi la seconda immagine è sicuramente di un periodo successivo alla seconda guerra mondiale, ma non oltre il 1952 a causa del nome del partito VKP(b). Immagino sia del 1950-1952.


Teoria dei sistemi del mondo

Teoria dei sistemi del mondo (conosciuto anche come analisi dei sistemi mondiali o la prospettiva dei sistemi-mondo) [1] è un approccio multidisciplinare alla storia del mondo e al cambiamento sociale che enfatizza il sistema-mondo (e non gli stati nazionali) come l'unità primaria (ma non esclusiva) dell'analisi sociale. [1] "Sistema-mondo" si riferisce alla divisione interregionale e transnazionale del lavoro, che divide il mondo in paesi centrali, paesi semiperiferici e paesi periferici. [2] I paesi principali si concentrano su una produzione ad alta specializzazione e ad alta intensità di capitale e il resto del mondo si concentra sulla produzione e sull'estrazione di materie prime a bassa specializzazione e ad alta intensità di manodopera. [3] Ciò rafforza costantemente il dominio dei paesi centrali. [3] Tuttavia, il sistema ha caratteristiche dinamiche, in parte a causa delle rivoluzioni nella tecnologia dei trasporti, e i singoli stati possono guadagnare o perdere il loro stato centrale (semi-periferia, periferia) nel tempo. [3] Questa struttura è unificata dalla divisione del lavoro. È un'economia mondiale radicata in un'economia capitalista. [4] Per un certo periodo, alcuni paesi sono diventati l'egemonia mondiale negli ultimi secoli, poiché il sistema mondiale si è esteso geograficamente e si è intensificato economicamente, questo status è passato dai Paesi Bassi, al Regno Unito e (più recentemente) al Stati Uniti. [3]

La teoria dei sistemi mondiali è stata esaminata da molti teorici politici e sociologi per spiegare le ragioni dell'ascesa e della caduta degli stati, della disuguaglianza di reddito, dei disordini sociali e dell'imperialismo.


"Seguì il terrore di massa"

Quando i tedeschi iniziarono a ritirarsi dalla Polonia nel 1944, la Russia colse l'occasione per prendere il controllo del paese. "Il terrore di massa seguì nel territorio occupato dai sovietici", secondo l'Istituto di Varsavia, un think tank geopolitico in Polonia. Mentre l'Armata Rossa avanzava nelle città e nei territori, i soldati hanno saccheggiato e bruciato chiese ed edifici religiosi, e le suore sono state trattate "con particolare crudeltà", hanno detto i rappresentanti dell'IPN.

Nel febbraio 1945, le forze russe scesero negli ospedali di Danzica-Wrzeszcz, Olsztyn e Orneta, dove le suore dell'ordine di Santa Caterina prestavano servizio come infermiere. I soldati hanno picchiato e accoltellato i pazienti e hanno attaccato le suore che sono intervenute, causando ferite orribili.


11 dei tiranni più crudeli della storia

Come personaggio storico puoi essere famoso o infame. I personaggi sottostanti possono probabilmente rientrare in entrambi i campi - dopotutto erano leader - ma saranno sicuramente ricordati più per il male che per il bene. Abbiamo davvero l'imbarazzo della scelta quando si tratta di tiranni crudeli nel 20° secolo, quindi ecco 11 dei tiranni più crudeli di oltre 100 anni fa.

Inizieremo la lista con uno dei tiranni più antichi, crudeli e imprevedibili della storia. Caligola regnò dal 37 d.C. al 41 d.C. e in questi quattro brevi anni ripristinò i processi per tradimento, causando la morte di molti. I registri mostrano che i primi sei mesi del suo regno furono piuttosto moderati, ma dopo di ciò, lavorò in modo maniacale per aumentare il potere illimitato dell'imperatore, ottenne nuove terre - sia per se stesso che per l'Impero - e condusse una campagna di sadismo, stravaganza e perversione sessuale per i restanti tre anni e mezzo del suo regno. È stato assassinato ai Giochi Palatini, il che sembra essere un punto sul karma.

Enver Pasha ha iniziato la sua carriera come ufficiale militare turco prima di salire al potere, guidando l'Impero ottomano sia nelle guerre balcaniche che nella prima guerra mondiale. Il suo esercito subì una dura perdita nella battaglia di Sarikamish, e ciò portò alla sua sistematica distruzione dell'Armenia, avendo scelto gli armeni come capri espiatori per la sua sconfitta. Il termine "genocidio" è stato creato per descrivere questo evento e i 2,5 milioni di morti sono una testimonianza della sua malvagità. Probabilmente più impressionante, tuttavia, è stata la copertura dell'evento da parte di molti libri di storia del XX secolo. Dì quello che vuoi sui Kardashian, ma hanno fatto molto per attirare l'attenzione sul genocidio armeno.

Oliver Cromwell (Regno Unito)

"L'erba è sempre più verde dall'altra parte." Oliver Cromwell guidò i Roundheads alla vittoria sui realisti nella guerra civile inglese e fu uno dei firmatari della condanna a morte di re Carlo I nel 1649, questo fu solo l'inizio del suo autocratico comportamento. La storia non è stata gentile con uno dei pochi leader non reali britannici in quasi due millenni, con Cromwell ampiamente considerato da molti come un dittatore militare recidivo. Il suo trattamento dei cattolici scozzesi e irlandesi è particolarmente deriso. Le sue sentenze religiose erano altamente controllanti e portarono a tributi di morte in numeri genocidi. Inoltre, sarà ricordato per sempre come l'uomo che ha preso il Natale.

Porfirio Díaz, che un tempo sembrava il grande liberatore del Messico, si è rapidamente dimostrato un autoritario che ha governato con il pugno di ferro, anche se per ben 27 anni. Come spesso accade con i dittatori - e in realtà, questo è piuttosto ovvio - il loro obiettivo principale è su se stessi piuttosto che sulle persone su cui stanno governando. Díaz ha preso il controllo del Messico da Manuel Gonzalez che si era rifiutato di rinunciare alla presidenza, come previsto dalla legge. Díaz ha poi continuato ipocritamente a fare lo stesso, centralizzando il governo, ottenendo il controllo totale e probabilmente distruggendo (o rivitalizzando, secondo alcuni) l'economia del paese. Díaz in seguito annunciò che il Messico avrebbe avuto le elezioni presidenziali e procedette a truccare i risultati, innescando l'inizio della rivoluzione messicana. 27 anni sono tutto ciò che serve perché l'oppressione diventi troppo.

La Cina è stata afflitta dalla sua giusta dose di leader discutibili nel corso della sua lunga storia, ma Fu Sheng è il leader tirannico originale e probabilmente "il peggiore" di una delle nazioni più potenti del mondo. "Il tiranno con un occhio solo", come veniva amorevolmente chiamato, era un imperatore che governava l'ex regno di Qin. Il suo soprannome derivava dal fatto che aveva un occhio, ed era così consapevole di ciò che avrebbe fatto uccidere le persone se avessero usato le parole "privo di", "senza", "mancante" o qualsiasi altra espressione che avrebbe ricordargli i suoi difetti. Condusse un regime violento e crudele, e alcune delle sue tendenze sadiche includevano bollire animali vivi e scuoiare sia animali vivi che umani. Fu deposto ubriaco e condannato a morte trascinato da un cavallo. Un breve regno del terrore umiliante e illustre.

Ivan IV, o, come forse lo conosci meglio, Ivan il Terribile, era il Gran Principe di Mosca e in seguito lo zar dei russi durante la metà del XVI secolo. Le sue numerose conquiste possono aver aiutato la Russia a diventare uno stato che si estende per quasi un miliardo di acri, ma questa regola non era priva di orrori. Ivan era incline a focolai di malattie mentali, che hanno scandito il suo regno. Era noto per uccidere arbitrariamente coloro che considerava una minaccia, il più famoso è il massacro di Novgorod, che ha visto circa 3.000 feriti o uccisi brutalmente. La sua paranoia lo rendeva profondamente diffidente nei confronti di tutti coloro che lo circondavano, e di conseguenza aveva un rapporto teso con la nobiltà russa. Terribile come potrebbe essere stato, ma è il suo comportamento irregolare che è stato il più terrificante.

Un altro dei leader originari di una nazione asiatica, questa volta, il Giappone. La storia del paese rimane una delle più segrete, ma la notizia delle pratiche di Tokugawa Ieyashu si è diffusa in lungo e in largo. Fu il fondatore e primo shogun dello shogunato giapponese Tokugawa, rimanendo al potere fino alla sua morte, anche se tecnicamente abdicò nel 1605, avendo inizialmente preso il potere solo nel 1600. Potere e ricchezza lo spinsero fin dalla giovane età, e la sua ascesa a il potere e il conseguente regno furono disseminati di un alto numero di cadaveri. Coloro che si trovavano sulla sua strada furono spietatamente massacrati. Era un leader molto calcolatore, che giocava a suo favore politicamente, ma i tratti severi del suo potere spesso alzavano la loro brutta testa, poiché spesso uccideva coloro che si trovavano sulla sua strada (o che semplicemente sopravvivevano alle sue crociate in corso).

Nel bene e nel male, è una delle figure più famose della Mongolia, anche se l'ente del turismo sta probabilmente lavorando duramente per cambiare questa situazione. Come altri tiranni, Gengis Khan lasciò un'impressionante eredità politica come fondatore dell'impero mongolo, che sarebbe diventato uno dei più grandi imperi della storia. La crescita dell'impero fu facilitata dal massacro su larga scala delle popolazioni nelle aree che desiderava conquistare. È davvero la scala del suo avanzamento geografico, e il numero di persone che ha dovuto uccidere, che sono le più spaventose (e anche le più impressionanti). La sua reputazione lo ha preceduto in tutta l'Asia e l'Europa, con società che tremavano mentre Khan e le sue truppe si diffondevano nei continenti, con chiunque nella sua linea di fuoco conoscesse in anticipo il loro destino.

Con Leopoldo II che è responsabile da qualche parte tra i due e i quindici milioni di morti, viene considerato uno dei più grandi assassini della storia. Fu il secondo re dei belgi, ma la sua più grande eredità fu lasciata lontano dal paese fiammingo. Leopold è stato il fondatore e unico proprietario dello Stato Libero del Congo, un progetto privato che ha intrapreso in proprio. Appassionato di colonialismo, Leopold fondò l'International African Society, con la quale viaggiava in Africa e rivendicava un appezzamento di terra grande quanto il Belgio. Quattordici paesi, inclusi gli Stati Uniti, hanno quindi deciso di concedergli il dominio libero di queste terre. Con la sua milizia privata, ha costretto la popolazione indigena ai lavori forzati, abusando di loro fortemente per i suoi motivi sadici ed economici. Un'industria della gomma in forte espansione era un'eredità duratura di questo massacro consentito.

Maximilien Robespierre (Francia)

Una lezione che possiamo imparare da Maximilien Robespierre è che, fino a un certo punto, se sembra che ciò che stai facendo sia abbastanza nobile e avvantaggia il paese in misura significativa, le persone possono giudicarti più gentilmente. Ma la storia non è gentile. Robespierre era un leader di grandi principi e probabilmente uno dei leader europei più illuminati dell'epoca. È andato lontano per garantire la reputazione della Francia come uno stato lungimirante. Le sue idee potrebbero averlo posto come l'Incorruttibile, ma le sue azioni hanno cementato il suo posto di tiranno. L'uccisione sistematica dei suoi nemici per realizzare i suoi ideali è piuttosto allarmante. La persona che può facilmente giustificare un omicidio radicale e diffuso è la persona che dovrebbe essere la più temuta.

Concluderemo la lista con un altro tiranno con un grande soprannome, questa volta come Vlad l'Impalatore che è stato l'ispirazione per uno dei cattivi più famosi della fiction. Come con un certo numero di tiranni crudeli, in particolare quelli di diversi secoli fa, c'è un certo misticismo e rispetto che circondano Vlad III, che ha combattuto senza pietà per proteggere la Romania e la Bulgaria dagli ottomani. Come avrai intuito dal suo soprannome postumo, Vlad era noto per la sua pratica di eliminare i suoi nemici attraverso l'impalamento, una delle morti più violente e dolorose che una persona potesse affrontare. La sua reputazione sadica si è diffusa fino ai confini dell'Europa e la sua leggenda sopravvive: è piuttosto un'impresa essere considerato un eroe mentre contemporaneamente si hanno storie ben note di tagliare il seno alle donne, arrostire bambini e nutrire i resti ai familiari. Devi ammirare leggermente la creatività e il potere dell'uomo.


Metodi di indagine

I risultati di questo sondaggio Gallup si basano su interviste telefoniche condotte dal 3 al 18 febbraio 2021, con un campione casuale di 1.021 adulti, dai 18 anni in su, che vivono in tutti i 50 stati degli Stati Uniti e nel Distretto di Columbia. Per i risultati basati sul campione totale di adulti nazionali, il margine di errore di campionamento è di ±4 punti percentuali al livello di confidenza del 95%. Tutti i margini di errore di campionamento riportati includono gli effetti di progettazione calcolati per la ponderazione.

Ogni campione di adulti nazionali include una quota minima del 70% di intervistati su cellulare e del 30% su rete fissa, con quote minime aggiuntive per fuso orario all'interno della regione. I numeri di telefono fisso e cellulare vengono selezionati utilizzando metodi di selezione a cifre casuali.


Potrebbe piacerti anche

Grazie molte. Questo è di grande aiuto per coloro che si interrogano sul significato esatto del gruppo Inuit. anon162331 23 marzo 2011

Qualcuno può dirmi come gli Inuit chiamano i caucasici e cosa significa il nome. Grazie. anon153091 48 minuti fa

Sono NunatuKavummuit dal sub-artico orientale. In poche parole, significa "persona della nostra antica terra". Lo stile di vita tradizionale di NunatuKavummuit è transumante o semi-nomade.

Appena a nord di noi c'è Nunatsiavut. Nunatsiavummuit significa "persona della nostra bella terra". I Nunatsiavummuit vivono in piccoli villaggi lungo la costa nord del Labrador.

Entrambi i popoli sono Labradorimmuit e condividono molti antenati. La segregazione non intenzionale tra i popoli si è sviluppata in due culture simili ma distinte. I labradorimmuit parlano inuttitut, un dialetto inuktitut. Labradorimmuit non usa "simbolici", poiché è stato adattato dai simboli Cree più a ovest. Al contrario, i missionari moravi hanno sviluppato un sistema di scrittura per Inuttitut basato sull'alfabeto latino per preservare la lingua ed educare le persone in Labrador.

In NunatuKavut ci chiamiamo Inuk, Eskimo o InuKmetis. In Nunatsiavut si chiamano Inuk o Kablunângajuk.

Il termine Inuit è anche usato per distinguerci da altre popolazioni aborigene come mohawk o cree, comunemente indicate come prime nazioni, indiani o metis. anon152378 14 febbraio 2011

infatti, è fantastico conoscere le persone inuit. anon83605 11 maggio 2010

Inuit significa in inglese "The People". Quindi dicendo persone Inuit, la parte delle persone sarebbe prendere la parola Inuit fuori contesto, semplicemente perché stai dicendo la parola due volte.

Il termine Inuit non è un termine generico, ma semplicemente un termine che tutti hanno deciso di usare. Perché, potresti chiedere? Mi piace pensare semplicemente perché tutti conoscono la parola. Se dicessi a tutti che sono Inuvialuit, tutti direbbero "Eh?" Ma quando continuo a dire loro che parlo Inuvialuktun, che è una lingua Inuit, allora capiscono meglio.

Il termine Inuvialuit significa "veri esseri umani". Usiamo il termine Inuit come i "bianchi" usano il Caucaso, quindi entriamo nello specifico. Quello che la maggior parte delle persone non capisce è che ci sono molti diversi tipi di Inuit. Certo, siamo tutti discendenti dei popoli aleuti, ma questo non dà una buona comprensione generale. Il termine "Eskimo" significa persone che mangiano carne cruda. Certo, gli Inuit mangiano carne cruda non sempre. E proprio come ci sono vegetariani in tutto il mondo, alcuni Inuit non scelgono di mangiare carne cruda. E non tutti gli Inuit cacciano balene e foche.

Il mio gruppo etnico, la caccia agli Inuvialuit, il caribù. Mi piacerebbe raccontarti tutto sulle culture Inuit, ma lascerò il resto a te. anon75960 8 aprile 2010


Aiuto e comfort

49. "L'equipaggio solleva Kenneth Bratton dalla torretta della TBF sulla USS SARATOGA dopo un raid su Rabaul." Tenente Wayne Miller, novembre 1943. 80-G-415477. Identificativo archivi nazionali: 520757

50. Medici che aiutano un soldato ferito, Francia, 1944. 208-YE-22. Identificativo degli archivi nazionali: 535973

51. "Il privato Roy Humphrey riceve plasma sanguigno dal Pfc. Harvey White, dopo essere stato ferito da una scheggia, il 9 agosto 1943 in Sicilia." Wever. 111-SC-178198. Identificativo degli archivi nazionali: 531161

52. "Trasferimento di feriti dalla USS BUNKER HILL alla USS WILKES BARRE, che sono stati feriti durante l'incendio a bordo della portaerei a seguito dell'attentato suicida in picchiata giapponese al largo di Okinawa." PhoM3c. Kenneth E. Roberts, 11 maggio 1945. 80-G-328610. Identificatore archivi nazionali: 520682

53. "In una sala operatoria sotterranea, dietro le linee del fronte a Bougainville, un medico dell'esercito americano opera su un soldato americano ferito da un cecchino giapponese." 13 dicembre 1943. 111-SC-187247. Identificativo degli archivi nazionali: 531177

54. "Infermiere di un ospedale da campo arrivate in Francia via Inghilterra ed Egitto dopo tre anni di servizio". Parker, 12 agosto 1944. 112-SGA-44-10842. Identificativo degli archivi nazionali: 531498

55. " Con un telone di tela per una chiesa e casse da imballaggio per un altare, un cappellano della Marina tiene una messa per i marines a Saipan. Il servizio è stato tenuto in memoria di amici coraggiosi che hanno perso la vita negli sbarchi iniziali". sergente Steele, giugno 1944. 127-N-82262. Identificatore archivi nazionali: 532525

56. "L'equipaggio della USS SOUTH DAKOTA sta a capo chino, mentre il cappellano N. D. Lindner legge la benedizione tenuta in onore dei compagni di bordo uccisi nell'azione aerea al largo di Guam il 19 giugno 1944." 1 luglio 1944. 80-G-238322. Identificativo archivi nazionali: 520649


Hai una bambola che vorresti identificare?

Cerca i Marchi dei Produttori, trovare il marchio ne facilita l'identità.

Nel corso degli anni questo sito di bambole è stato online, la maggior parte delle domande riguarda l'identità, il valore e la disposizione delle bambole antiche.

Nella parte inferiore di questa pagina - guarda torvo verso il basso a metà strada - c'è un modulo che puoi compilare per condividere gli interessi della tua bambola con gli altri, insieme alle immagini.

L'identità di una bambola è il fattore più critico nel determinare il valore e le opzioni per la disposizione.

Molti esperti collezionisti di bambole antiche, attraverso l'esperienza, possono dire l'identità di una bambola e molte volte il valore, dall'altezza della bambola, dai materiali di cui è fatta la bambola e dalla forma della sua testa - altri dettagli minori figurano anche in .

Il riconoscimento di una bambola antica è davvero una forma d'arte!

Tu che sei al di fuori della comunità di collezionisti di bambole antiche affronti una situazione scoraggiante quando:

A. Un parente o un amico anziano muore e improvvisamente sei in possesso di una collezione di bambole, o

B. Un vicino di casa o un amico intimo chiede aiuto con una collezione ereditata di bambole, o

C. Peggio ancora! Sei un marito improvvisamente di fronte a una stanza piena di bambole che devono essere messe a disposizione di nuovi proprietari.

Se questo sei tu, mi viene in mente la domanda "da dove comincio?" Compro libri? Consultare amici e vicini? Cerchi un perito? Trascorri del tempo in un centro commerciale di antiquariato? O navigare in internet?

Amici e vicini, probabilmente non saranno di grande aiuto.

Centri commerciali antichi: richiedono molto tempo e sono molto limitati.

Libri: costosi, dispendiosi in termini di tempo e spesso un po' confusi.

Probabilmente la migliore risorsa per l'identificazione delle bambole antiche è Internet.

Internet fornisce un'abbondanza di informazioni sulle bambole, tutti i tipi di bambole. Può richiedere molto tempo, ma è anche conveniente.

Prima di cercare su Internet un ID bambola, dovrai sapere diverse cose sulla bambola. Il principale elemento di interesse è il marchio dei produttori. Molti dei primi produttori di bambole contrassegnavano i corpi con un nome o un numero o una combinazione di nome e numero o una combinazione di numeri e lettere - molti marchi sono stati catalogati su Internet.

I marchi del produttore si trovano sulla testa o sul collo, tra le scapole o sui piedi. Inoltre, alcuni vestiti originali per bambole avranno etichette nascoste sotto gli indumenti intimi.

Molte bambole di plastica dura sono contrassegnate chiaramente, anche se alcune potrebbero non avere alcun segno. Una delizia da collezione è la bambola Toni di Ideal. È ben marcata alla base della testa e sulle spalle. Occasionalmente le articolazioni delle gambe e delle braccia avranno le dimensioni attribuite a questa particolare bambola. P-90 è la bambola da 14". P-91 la 16".

Questa ragazza è contrassegnata: P-90, Bambola ideale, Made in USA sul retro del collo. Segnato anche: Ideal Doll, P-90 tra le spalle. Una bambola nel suo vestito originale può avere l'etichetta di stoffa attaccata all'indumento. Questo non è vero per tutti i vestiti originali. come fossero giocattoli per bambini. e tagliano le etichette come faresti in un vestito che un adulto comprerebbe per se stesso.

Le recenti vendite su eBay di 106 inserzioni vendute di bambole Ideal Toni mostrano una fascia di prezzo da 0,01 a $ 100,00, il prezzo medio è di $ 17,47.

Questa bellissima bambola creata da Heinrich Handwerck con lo stampo numero 109 è chiaramente contrassegnata sulla parte posteriore della testa sotto i suoi capelli.

Handwerck spesso timbrava il corpo in rosso sulla parte bassa della schiena o sull'anca. Questo non è il caso di questa bambola in particolare. Le bambole con corpi di capretto possono occasionalmente avere i marchi del produttore nascosti sotto la pelle di capretto che copre la piastra della spalla.

La bambola sopra è fatta di Bisque e le recenti vendite su eBay di 343 inserzioni vendute, mostrano una fascia di prezzo da 0,01 a $ 800,00, il prezzo medio è di $ 43. 08.

Naturalmente, non tutte le bambole Bisque sono bambole Heinrich-Handwerck e le condizioni delle bambole di valore più alto sono critiche. Sono integri e integri, hanno il loro abbigliamento originale e l'abbigliamento è carino?

I segni che si trovano sulle spalle posteriori di questa dolcissima composizione baby sono molto evidenti. Il suo nome è "Chuckles" e il produttore era Century Dolls. Questi marchi dovrebbero darti informazioni sufficienti per sfogliare ebay o guide ai prezzi per acquisire informazioni sul suo valore.

Benvenuto a "Mostra e chiedi" per quelle bambole difficili da identificare!

Tutti amiamo condividere. Se hai una bambola il cui ID sembra metterti in difficoltà e hai foto e una buona descrizione, segni, dimensioni, ecc.
Si prega di compilare il modulo sottostante. Qualcuno potrebbe essere in grado di aiutarti.


Russia

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l'articolo.

Russia, paese che si estende su una vasta distesa dell'Europa orientale e dell'Asia settentrionale. Un tempo repubblica preminente dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (URSS comunemente nota come Unione Sovietica), la Russia è diventata un paese indipendente dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica nel dicembre 1991.

La Russia è una terra di superlativi. Di gran lunga il paese più grande del mondo, copre quasi il doppio del territorio del Canada, il secondo più grande. Si estende in tutta l'Asia settentrionale e nel terzo orientale dell'Europa, abbracciando 11 fusi orari e incorporando una vasta gamma di ambienti e morfologie, dai deserti alle steppe semiaride alle foreste profonde e alla tundra artica. La Russia contiene il fiume più lungo d'Europa, il Volga, e il suo lago più grande, il Ladoga. La Russia ospita anche il lago più profondo del mondo, il Baikal, e il paese ha registrato la temperatura più bassa del mondo al di fuori dei poli nord e sud.

Gli abitanti della Russia sono piuttosto diversi. La maggior parte sono di etnia russa, ma sono presenti anche più di 120 altri gruppi etnici, che parlano molte lingue e seguono tradizioni religiose e culturali disparate. La maggior parte della popolazione russa è concentrata nella parte europea del paese, soprattutto nella fertile regione che circonda Mosca, la capitale. Mosca e San Pietroburgo (ex Leningrado) sono i due centri culturali e finanziari più importanti della Russia e sono tra le città più pittoresche del mondo. I russi sono anche popolosi in Asia, tuttavia a partire dal XVII secolo, e particolarmente pronunciato per gran parte del XX secolo, un flusso costante di russi etnici e persone di lingua russa si è spostato verso est in Siberia, dove ora prosperano città come Vladivostok e Irkutsk.

Il clima della Russia è estremo, con inverni proibitivi che hanno più volte notoriamente salvato il paese dagli invasori stranieri. Sebbene il clima aggiunga uno strato di difficoltà alla vita quotidiana, la terra è una generosa fonte di raccolti e materiali, comprese vaste riserve di petrolio, gas e metalli preziosi. Quella ricchezza di risorse non si è tradotta in una vita facile per la maggior parte della popolazione del paese, tuttavia, in effetti, gran parte della storia della Russia è stata una triste storia di pochi molto ricchi e potenti che governano su una grande massa dei loro compatrioti poveri e impotenti. La servitù della gleba durò fino all'era moderna, gli anni del regime comunista sovietico (1917-1991), in particolare la lunga dittatura di Joseph Stalin, videro una sottomissione di tipo diverso e più esigente.

La repubblica russa fu istituita subito dopo la rivoluzione russa del 1917 e divenne una repubblica sindacale nel 1922. Durante l'era post-seconda guerra mondiale, la Russia era un attore centrale negli affari internazionali, bloccata in una lotta della Guerra Fredda con gli Stati Uniti. Nel 1991, in seguito alla dissoluzione dell'Unione Sovietica, la Russia si unì a diverse altre ex repubbliche sovietiche per formare una coalizione libera, la Comunità degli Stati Indipendenti (CIS). Sebbene la fine del comunismo di stile sovietico e il successivo crollo dell'Unione Sovietica abbiano portato profondi cambiamenti politici ed economici, inclusi gli inizi della formazione di una grande classe media, per gran parte dell'era postcomunista i russi hanno dovuto sopportare un'economia generalmente debole, alta inflazione e un complesso di mali sociali che sono serviti a ridurre significativamente l'aspettativa di vita. Nonostante problemi così profondi, la Russia ha mostrato la promessa di raggiungere ancora una volta il suo potenziale come potenza mondiale, come per esemplificare un proverbio preferito, affermato nel XIX secolo dallo statista austriaco Klemens, Fürst (principe) von Metternich: “La Russia non è mai così forte come appare, e mai così debole come appare”.

La Russia può vantare una lunga tradizione di eccellenza in ogni aspetto delle arti e delle scienze. La società russa prerivoluzionaria ha prodotto gli scritti e la musica di giganti della cultura mondiale come Anton Cechov, Aleksandr Pushkin, Leo Tolstoy, Nikolay Gogol, Fëdor Dostoevskij e Pyotr Ilyich Tchaikovsky. La rivoluzione del 1917 e i cambiamenti che portò si rifletterono nelle opere di personaggi famosi come i romanzieri Maxim Gorky, Boris Pasternak e Aleksandr Solzhenitsyn e i compositori Dmitry Shostakovich e Sergey Prokofiev. E la tarda epoca sovietica e postcomunista ha visto un risveglio di interesse per artisti un tempo proibiti come i poeti Vladimir Mayakovsky e Anna Akhmatova mentre inauguravano nuovi talenti come il romanziere Victor Pelevin e la scrittrice e giornalista Tatyana Tolstaya, la cui celebrazione dell'arrivo dell'inverno a San Pietroburgo, un evento amato, suggerisce la resilienza e la tenacia del suo popolo:

La neve inizia a cadere in ottobre. La gente lo osserva con impazienza, voltandosi ripetutamente a guardare fuori. Se solo venisse! Tutti sono stanchi della pioggia fredda che picchietta stupidamente su finestre e tetti. Le case sono così inzuppate che sembrano sul punto di sbriciolarsi nella sabbia. Ma poi, proprio mentre il cielo tenebroso scende ancora più in basso, arriva la speranza che il noioso tamburo d'acqua delle nuvole finalmente lasci il posto a un turbinio di... ed ecco fatto: dapprima minuscoli granelli secchi, poi un fiocco squisitamente intagliato , due, tre stelle ornate, seguite da grossi fiocchi di neve, poi ancora, ancora, ancora... una grande scorta di cotone che cadeva a pezzi.

La Russia è delimitata a nord e ad est dagli oceani Artico e Pacifico, e ha piccole facciate a nord-ovest sul Mar Baltico a San Pietroburgo e al distaccato russo oblast (regione) di Kaliningrad (una parte di quella che una volta era la Prussia orientale annessa nel 1945), che confina anche con la Polonia e la Lituania. A sud la Russia confina con Corea del Nord, Cina, Mongolia e Kazakistan, Azerbaigian e Georgia. A sud-ovest e ad ovest confina con Ucraina, Bielorussia, Lettonia ed Estonia, oltre a Finlandia e Norvegia.


Governo regionale e locale

Secondo la costituzione russa, il governo centrale mantiene un'autorità significativa, ma ai governi regionali e locali è stata assegnata una serie di poteri. Ad esempio, esercitano autorità sulla proprietà comunale e sulla polizia e possono imporre tasse regionali. A causa della mancanza di assertività da parte del governo centrale, le divisioni amministrative della Russia—oblasti (regioni), repubbliche minoritarie, okruga (distretti autonomi), kraya (territori), le città federali (Mosca e San Pietroburgo) e quella autonoma oblast— ha esercitato un potere considerevole nei primi anni dopo l'approvazione della costituzione del 1993. La costituzione conferisce uguale potere a ciascuna delle divisioni amministrative del paese nell'Assemblea federale. Tuttavia, il potere delle divisioni è stato diluito nel 2000 quando sette distretti federali (Centro, Estremo Oriente, Nordovest, Siberia, Sud, Urali e Volga), ciascuno con il proprio inviato presidenziale, sono stati istituiti dal governo centrale. Nel 2010 la parte sud-orientale del distretto meridionale è stata riorganizzata come ottavo distretto federale, il Caucaso settentrionale. Il nono distretto federale della Russia è stato creato nel 2014, dopo aver annesso la repubblica autonoma ucraina di Crimea, questa rivendicazione territoriale non è stata riconosciuta dall'Ucraina o dalla maggior parte degli altri paesi, ma la Russia ha esercitato di fatto il controllo della regione. Agli inviati presidenziali dei distretti è stato conferito il potere di attuare la legge federale e di coordinare la comunicazione tra il presidente e i governatori regionali. Legalmente, gli inviati nei distretti federali avevano esclusivamente il potere di comunicare la guida esecutiva del presidente federale. In pratica, tuttavia, la guida fungeva più da direttiva, poiché il presidente era in grado di utilizzare gli inviati per imporre l'autorità presidenziale sui governi regionali.

Rispetto al governo federale, i governi regionali hanno generalmente entrate fiscali inadeguate per sostenere le voci obbligatorie nei loro budget, che sono state a malapena in grado di coprire gli stipendi di insegnanti e polizia. Anche i bilanci delle amministrazioni regionali sono oberati dalle pensioni.

Legislation has further affirmed the power of the federal government over the regions. For example, the regional governors and their deputies were prohibited from representing their region in the Federation Council on the grounds that their sitting in the Federation Council violated the principle of the separation of powers however, under a compromise, both the legislative and executive branch of each region sent a member to the Federation Council. Legislation enacted in 2004 permitted the president to appoint the regional governors, who earlier were elected. In the first decade of the 21st century, the country began to undergo administrative change aimed at subordinating smaller okruga to neighbouring members of the federation.

Following these reforms in regional government, the new federal districts began to replace the 11 traditional economic regions, particularly for statistical purposes. The Central district unites the city of Moscow with all administrative divisions within the Central and Central Black Earth economic regions. The Northwest district combines the city of St. Petersburg with all areas in the North and Northwest regions, including Kaliningrad oblast. The Southern district includes portions of the Volga and North Caucasus economic regions the North Caucasus district encompasses the remaining units of the latter economic region. The Volga district merges units of the Volga, Volga-Vyatka, and Ural economic regions. The Urals district consists of the remaining administrative divisions of the Ural economic region along with several from the West Siberia economic region. The Siberia district unites the remainder of the West Siberia economic region and all of East Siberia. Finally, the Far East district is congruent with the Far East economic region. The Crimean district, created in 2014 following Russia’s annexation of Ukrainian territory, included the federal city of Sevastopol.

Several of the administrative divisions established constitutions that devolved power to local jurisdictions, and, though the 1993 constitution guaranteed local self-governance, the powers of local governments vary considerably. Some local authorities, particularly in urban centres, exercise significant power and are responsible for taxation and the licensing of businesses. Moscow and St. Petersburg have particularly strong local governments, with both possessing a tax base and government structure that dwarf the country’s other regions. Local councils in smaller communities are commonly rubber-stamp agencies, accountable to the city administrator, who is appointed by the regional governor. In the mid-1990s municipal government was restructured. City councils (dumas), city mayors, and city administrators replaced former city soviets.


Guarda il video: La Storia in Giallo Ivan il Terribile (Gennaio 2022).