Podcast storici

La prima amministrazione Grover Cleveland: 1885-1889

La prima amministrazione Grover Cleveland: 1885-1889

Carriera politica iniziale

Nel 1884, Grover Cleveland fu il primo democratico ad essere eletto presidente dopo la guerra civile. Fu anche il secondo, eletto di nuovo nel 1892 dopo che la Casa Bianca era tornata al dominio repubblicano per quattro anni nelle elezioni del 1888. Cleveland è generalmente considerato uno dei presidenti più importanti tra Abraham Lincoln e Theodore Roosevelt. Sebbene Cleveland si abbandonasse spesso alla negatività, parte del suo successo percepito era nella sua fermezza nel non consentire al governo di fare cose dannose per il paese.

Grover Cleveland è emerso da umili origini nel New Jersey e New York. Uno zio lo pagò per studiare legge e Cleveland superò l'esame di avvocato all'età di ventidue anni. Cleveland divenne attivo in politica come democratico, essendo stato eletto sceriffo di campagna e sindaco di Buffalo. Nel 1882, Cleveland usò la sua popolarità e reputazione come uomo onesto per candidarsi con successo come governatore dello stato. Durante i successivi due anni, ha continuato a usare la sua autorità per combattere la corruzione e gli sprechi. Il governatore Cleveland ha usato il suo potere per assumere il macchinario politico con sede a New York City noto come Tammany Hall, anche se questo gruppo lo aveva sostenuto nelle elezioni. Un omone di 280 sterline, Cleveland, fu soprannominato affettuosamente "Big Steve" e persino "Zio Jumbo". Nel 1884, Cleveland fu nominato candidato alla presidenza del Partito Democratico.

Le elezioni del 1884

Nell'elezione del 1884, Cleveland fece appello agli elettori della classe media di entrambi i partiti come qualcuno che avrebbe combattuto la corruzione politica e gli interessi del denaro. Cleveland ebbe la popolarità di portare New York, uno stato cruciale per la vittoria democratica. Fortunatamente, l'avversario repubblicano di Cleveland, James G. Blaine, è stato visto da molti come un burattino di Wall Street e delle potenti ferrovie. I Mugwumps moralmente retti, un gruppo di uomini d'affari e professionisti con idee di riforma, odiavano Blaine, ma sostenevano Cleveland per i suoi tentativi di combattere il gigante della ferrovia Jay Gould. Sin dal 1868, i candidati alla presidenza avevano fatto affidamento su un forte curriculum della Guerra civile per ottenere l'approvazione popolare.

L'elezione del 1884 segnò una partenza, poiché sia ​​Cleveland che il candidato repubblicano James G. Blaine hanno approfittato di una disposizione del disegno di legge che consentiva l'assunzione di un sostituto. Ma Cleveland ha avuto uno scandalo sessuale per vivere. Maria Halpin ha accusato Cleveland di aver generato suo figlio fuori dal matrimonio, un'accusa che ha ammesso potrebbe essere accurata, dal momento che aveva avuto una relazione con Halpin nel 1874. Cleveland ha ammesso di aver pagato il mantenimento dei figli nel 1874 a Halpin, ma è stata coinvolta con diversi uomini all'epoca, compreso il socio legale e mentore di Cleveland, Oscar Folsom, per il quale il bambino fu chiamato. (Cleveland potrebbe non essere stato il padre e si ritiene che abbia assunto la responsabilità perché era l'unico scapolo tra di loro.) Affrontando onestamente le accuse, Cleveland ha mantenuto la lealtà dei suoi sostenitori, vincendo le elezioni con i margini più stretti. Dopo l'elezione di Cleveland a Presidente, i giornali democratici aggiunsero una linea al canto usato contro Cleveland durante la campagna e lo fecero: “Ma, Ma, dov'è il mio Pa? Andato alla Casa Bianca! Ah ah! ”Discorso inaugurale del 1885.

Matrimonio

Dopo i suoi primi due anni in carica come presidente di scapolo, Cleveland annunciò il suo matrimonio con il suo reparto di ventidue anni, Francis Folsom, la figlia del suo ex compagno di legge. La stampa ha avuto una giornata campale satirizzando il rapporto tra il vecchio scapolo e il recente laureato Wells, che divenne rapidamente la prima donna più popolare dai tempi di Dolly Madison. Frances aderì all'ideale prevalente che separava la vita privata delle donne dalla vita pubblica degli uomini. Rispettando i desideri di suo marito, non ha mai usato la sua popolarità per far avanzare le cause politiche dei suoi giorni, come la riforma sociale e il suffragio femminile.

Filosofia

Grover Cleveland credeva fortemente in un governo limitato. Era in particolare contro il governo che forniva pagamenti ai cittadini bisognosi di paura che tali aiuti indebolirebbero il carattere nazionale. Come ha detto in quel momento che ha posto il veto a un disegno di legge che avrebbe fornito sollievo al contadino colpito dalla siccità, "la lezione dovrebbe essere costantemente applicata che, sebbene il popolo dovrebbe sostenere il governo, il governo non dovrebbe sostenere il popolo".

Problema: lavoro

Questo atteggiamento si estese alla posizione di Cleveland sulle questioni lavorative chiave dell'epoca. I due termini di Cleveland includevano molti degli eventi più famosi della storia del lavoro. Ci fu lo sciopero generale del 1886 quando i lavoratori chiesero una giornata lavorativa di otto ore che portò al brutale tumulto di Haymarket a Chicago, a seguito di alcuni anni di lavoro nello sciopero di Pullman del 1894, quando Cleveland usò le truppe federali per porre fine al boicottaggio del treno organizzato da Eugene V Debs.

Problema: l'economia

Alla fine del 1887, Cleveland chiese una riduzione delle tariffe, sostenendo che tariffe elevate erano contrarie all'ideale americano di equità. Cleveland in seguito fece una campagna su questa questione per la rielezione nel 1888. I suoi oppositori sostenevano che le alte tariffe proteggevano le imprese statunitensi dalla concorrenza straniera e Cleveland perse quelle elezioni. Cleveland sarebbe tornata di nuovo nel 1892 per altri quattro anni. Nel 1888, quando Cleveland corse alla rielezione, i repubblicani spesero grandi fondi per assicurare la vittoria del loro candidato, Benjamin Harrison, raccogliendo tre milioni di dollari dai produttori della nazione. Ciò ha segnato l'inizio di una nuova era nel finanziamento delle campagne. Ancora una volta, New York è stato il fattore decisivo e Harrison ha portato avanti la giornata.

Nel 1892, tuttavia, dopo quattro anni di leadership repubblicana, Cleveland vinse contro Harrison, che aveva alienato gli elettori etnici nel Midwest, probabilmente a causa del suo sostegno alla temperanza. Cleveland divenne l'unico presidente a tornare dalla sconfitta e ad essere rieletto dopo aver perso la carica.


Guarda il video: How Money Controls Politics: Thomas Ferguson Interview (Gennaio 2022).