Popoli e nazioni

Impero mongolo: caratteristiche speciali

Impero mongolo: caratteristiche speciali

Ogni impero ha caratteristiche insolite; i romani, ad esempio, erano ingegneri civili straordinari, costruendo acquedotti e strade ancora in uso oggi, migliaia di anni dopo. L'Impero Mongolo era noto per la sua pura potenza militare, un sistema di comunicazione rapida basato su stazioni di ritrasmissione, valuta cartacea, immunità diplomatica e viaggi sicuri sotto Pax Mongolica. Queste caratteristiche hanno facilitato la crescita, la forza e la flessibilità dell'Impero nel rispondere a circostanze in continua evoluzione.

L'igname

Lo Yam o Ortoo, il sistema di comunicazione / inoltro postale, nacque dal bisogno dell'esercito mongolo di una comunicazione veloce. Con la crescita dell'impero, alla fine incorporò circa 12 milioni di miglia quadrate, il più grande impero terrestre contiguo nella storia del mondo. Genghis Khan ha istituito un sistema di stazioni postali / di ritrasmissione ogni 20-30 miglia. Un grande edificio centrale, recinti e annessi comprendeva la stazione. Un cavaliere avrebbe trovato alloggio, cibo caldo e cavalli riposati e ben nutriti. Il cavaliere poteva consegnare il suo messaggio al cavaliere successivo, oppure poteva prendere un cavallo fresco, mangiare e andare. Con questo metodo, i messaggi viaggiavano rapidamente attraverso la vasta superficie dell'Impero. Inizialmente, i commercianti e altri viaggiatori potevano usare le stazioni postali, ma hanno abusato del sistema e l'Impero ha revocato il privilegio.

Valuta di carta

Quando Marco Polo viaggiò attraverso l'impero mongolo nel 1274, rimase stupito nel trovare valuta cartacea, che all'epoca era completamente sconosciuta nell'Europa medievale. Genghis Khan stabilì i soldi di carta prima di morire; questa valuta era interamente sostenuta da seta e metalli preziosi. Durante tutto l'impero, il lingotto d'argento cinese era il denaro di conto pubblico, ma la carta moneta era usata in Cina e nelle parti orientali dell'impero. Sotto Kublai Khan, la valuta cartacea divenne il mezzo di scambio a tutti gli effetti.

Immunità diplomatica

I mongoli si affidavano al commercio e agli scambi diplomatici per rafforzare l'impero. A tal fine, i funzionari mongoli hanno dato ai diplomatici una paiza, un pezzo di oro, argento o bronzo inciso per mostrare il loro status. La paiza era qualcosa di simile a un passaporto diplomatico, che consentiva al diplomatico di viaggiare in sicurezza in tutto l'impero e di ricevere alloggio, cibo e trasporti lungo la strada. I mongoli hanno inviato e ricevuto missioni diplomatiche da tutto il mondo conosciuto.

Viaggia sicuro attraverso l'Impero

Insieme a diplomatici, carovane commerciali, artigiani e viaggiatori ordinari potevano viaggiare in sicurezza in tutto l'impero. Il commercio era essenziale per l'impero poiché i mongoli si facevano molto poco e quindi era garantita una condotta sicura. Quando Karakhorum, la capitale mongola era in costruzione, erano necessari artigiani, costruttori e artigiani di ogni tipo, quindi persone di talento erano localizzate e trasferite in Mongolia. Sotto i Mongoli, la Via della Seta, una serie di rotte commerciali interconnesse dall'est all'ovest operavano liberamente, facilitando un fertile scambio di idee e merci dalla Cina all'ovest e viceversa.


Guarda il video: Medieval 2 Total War Cinematic ITA: Invasione dei Mongoli (Gennaio 2022).