Popoli e nazioni

Mongoli: nomadi e i loro animali

Mongoli: nomadi e i loro animali

Come cultura pastorale nomade, i mongoli allevavano cinque principali animali domestici: cavalli, pecore, cammelli, bovini e capre, nel loro ordine di relativa importanza. Mentre copriremo i cavalli qui come parte della cultura mongola, la loro importanza nella guerra e nella conquista sarà trattata in un altro articolo.

Gli animali allevati dai mongoli dipendevano da dove si trovavano nelle grandi steppe dell'Asia centrale. Se un particolare clan mongolo viveva vicino alle altitudini più elevate, potrebbe mandare yak anziché bestiame, poiché gli yak sono animali più duri. Potrebbero anche scegliere diverse razze di pecore e capre. Se vivessero più vicini alle condizioni del deserto, potrebbero allevare cammelli anziché bestiame. Le condizioni climatiche e la geografia locale contavano molto poiché i mongoli dipendevano dai loro animali per tutto. I loro animali fornivano cibo, carne e latte, lana e pelle per confezionare abiti e abitazioni, trasporto, divertimento e un mezzo di scambio per il prezzo della sposa e il baratto.

Cavalli

I cavalli hanno fornito ai mongoli carne, latte, mezzi di trasporto, una connessione spirituale e alcool. Essendo l'animale più importante, i mongoli si dilettavano dei loro cavalli, cavalcandoli per cacciare, viaggiare e fare la guerra. Le steppe dell'Asia centrale producevano un cavallo piccolo, veloce e robusto, abbastanza autosufficiente e in grado di scavare nella neve per arrivare all'erba. I pony mongoli ricordano il primo cavallo selvaggio, il cavallo di Prezwalski. I cavalli, oltre a tutti gli altri loro usi, hanno svolto un ruolo spirituale anche per i mongoli. Spruzzavano aria sul terreno come offerta agli dei e, quando un guerriero morì, i suoi cavalli preferiti furono sacrificati per portarlo nell'aldilà. La carne preferita di un mongolo era la carne di cavallo, ma non la mangiavano spesso per risparmiare le greggi. Quando viaggia e il cibo si esaurisce, un mongolo potrebbe bere sangue e latte dalla sua giumenta. I cavalli mongoli potevano percorrere lunghe distanze senza stancarsi.

Pecore E Capre

Le pecore e le capre hanno fornito ai mongoli latte, carne, lana e carburante, poiché il loro sterco essiccato veniva usato negli incendi. La lana di pecora è stata trasformata in abiti, coperte, pareti per gers e materassi. Il montone era la carne più comune per i mongoli poiché forniva sia grasso che proteine, necessari nel clima freddo delle steppe. Le pecore mongole erano anche animali robusti e capaci. In primavera, le pecore venivano tosate e la lana infeltrita per fornire isolamento per i gers e vestiti caldi per le persone.

Cammelli

I cammelli fornivano latte e trasporto e venivano usati per trasportare generi o provviste, portando fino a 50 libbre per cammello. I cammelli sono imbarazzanti, ma robusti e capaci di andare senza acqua. I mongoli usavano i peli di cammello nei loro tessuti.

Bestiame

I bovini mongoli erano bestie da soma sotto forma di buoi. Le mucche fornivano latte e carne, ma la carne aveva il più basso contenuto di grassi, quindi non era preferita. Le mucche potevano essere munte, quindi messe fuori a pascolare e nel pomeriggio potevano tornare da sole, un tratto utile.


Guarda il video: Vita dei pastori in Mongolia Yurta s' people (Gennaio 2022).