Podcast di storia

Sistema di trasporto aereo nazionale dell'Angola - Storia

Sistema di trasporto aereo nazionale dell'Angola - Storia

Angola

Aeroporti:
176 (2013)
confronto paese con il mondo: 32
Aeroporti - con piste asfaltate:
totale: 31
oltre 3.047 m: 7
da 2.438 a 3.047 m: 8
1.524 a 2.437 m: 12
da 914 a 1.523 m: 4 (2017)
Aeroporti - con piste non asfaltate:
totale: 145
oltre 3.047 m: 2
da 2.438 a 3.047 m: 3
1.524 a 2.437 m: 31
da 914 a 1.523 m: 66
sotto i 914 metri: 43 (2013)
Eliporti:
1 (2013)
Condutture:
benzina 352 km; gas di petrolio liquefatto 85 km; olio 1.065 km; petrolio/gas/acqua 5 km (2013)
Linee ferroviarie:
totale: 2.852 km
scartamento ridotto: 2.729 km scartamento 1.067 m; 123 km scartamento 0,600 m (2014)
confronto paese con il mondo: 63
Strade:
totale: 51.429 km
asfaltata: 5.349 km
sterrato: 46.080 km (2001)
confronto paese con il mondo: 77
Corsi d'acqua:
1.300 chilometri (2011)
confronto paese con il mondo: 54
Marina Mercantile:
totale: 55
per tipologia: general cargo 14, petroliera 9, altro 32 (2017)
confronto paese con il mondo: 110
Porti e terminal:
porti marittimi principali: Cabinda, Lobito, Luanda, Namibe


Risorse e potere

Le risorse dell'Angola sono considerevoli rispetto a quelle della maggior parte dei paesi africani. Ci sono grandi riserve di petrolio e gas naturale, concentrate nelle zone marittime al largo dell'exclave di Cabinda e dell'estuario del fiume Congo. La produzione è in gran parte concentrata al largo della costa di Cabinda, anche se c'è una certa produzione onshore vicino a Soyo e Luanda, e le prospezioni si estendono fino a Kuanza Sul a sud. La qualità del greggio è generalmente buona, con un basso contenuto di zolfo.

Il petrolio è stato scoperto per la prima volta nel 1955. L'Angola è diventata uno dei maggiori esportatori di petrolio nell'Africa subsahariana e la produzione è quasi triplicata dall'indipendenza. Poiché l'Angola non è stata membro dell'OPEC (Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio) fino al 2007, per molti anni il Paese non è stato soggetto ad alcuna quota restrittiva sulle sue esportazioni. L'Angola ha anche beneficiato di una combinazione di condizioni geologiche favorevoli, un alto tasso di successo esplorativo e costi operativi relativamente bassi. Il gas naturale è stato trovato sia associato che non associato al petrolio, ma circa la metà di questo è stato bruciato e il resto è stato reiniettato nei pozzi petroliferi. Una società statale è stata costituita nel 1977 per impegnarsi in joint venture e accordi di condivisione della produzione, mentre la gestione del business petrolifero è stata lasciata in gran parte in mani straniere.

I diamanti alluvionali si trovano ampiamente nel quartiere nord-orientale del paese, con un'alta percentuale di pietre di qualità gemma, e ci sono diverse formazioni di tubi di kimberlite che possono essere estratte. Prima dell'indipendenza, l'Angola era il quarto esportatore di diamanti al mondo in termini di valore, ma da allora la produzione ha oscillato. La National Diamond Enterprise of Angola, una società parastatale, è responsabile dell'approvazione delle concessioni di diamanti e autorizza anche gli acquirenti. Nel 1992-94 la maggior parte dei diamanti angolani sul mercato sono stati estratti e contrabbandati da regioni controllate dall'UNITA. Il governo angolano ha acquisito il controllo di quest'area a metà del 1994 e ha cercato di fermare le attività di migliaia di cercatori di diamanti illegali. L'UNITA ha ripreso alcune regioni dei diamanti tra la metà e la fine degli anni '90 e le ha controllate fino all'inizio del 2002, quando il leader dell'UNITA, Jonas Savimbi, è stato ucciso.

Ci sono grandi riserve di minerale di ferro nella parte sud-occidentale del paese, ma sono di bassa qualità. Altri minerali - rame, manganese, oro, fosfati, uranio, feldspato e platino - sono noti in quantità commerciali in Angola, specialmente nell'area della scarpata.

Il potenziale idroelettrico dell'Angola è uno dei più grandi in Africa. La maggior parte dell'elettricità proviene dalle dighe dei fiumi Cuanza, Cunene, Catumbela e Dande, nei punti in cui si sfondano la scarpata per raggiungere la pianura costiera. Tuttavia, gran parte degli impianti di generazione totali del paese è rimasta fuori uso nella prima parte del 21° secolo a causa degli attacchi dell'UNITA, sebbene la riparazione, il rinnovamento e la nuova costruzione di tali impianti siano iniziati dopo la fine della guerra civile nel 2002.


Sistema di trasporto aereo nazionale dell'Angola - Storia

Condutture:
352 km gas, 85 km gas di petrolio liquefatto, 1065 km petrolio, 5 km petrolio/gas/acqua (2013)

Porti e terminal:
porti marittimi principali: Cabinda, Lobito, Luanda, Namibe
Terminali GNL (esportazione): Angola Soyo

NOTA: 1) Le informazioni riguardanti l'Angola in questa pagina sono ripubblicate dal World Fact Book 2020 della Central Intelligence Agency degli Stati Uniti e da altre fonti. Non vengono fatti reclami in merito all'accuratezza delle informazioni sui trasporti in Angola 2020 qui contenute. Tutti i suggerimenti per la correzione di eventuali errori su Angola Transportation 2020 devono essere indirizzati alla CIA o alla fonte citata in ogni pagina.
2) Il grado che vedi è il grado riportato dalla CIA, che potrebbe avere i seguenti problemi:
a) Assegnano un numero di rango crescente, in ordine alfabetico per i paesi con lo stesso valore dell'elemento classificato, mentre assegniamo loro lo stesso rango.
b) La CIA a volte assegna gradi controintuitivi. Ad esempio, assegna i tassi di disoccupazione in ordine crescente, mentre li classifichiamo in ordine decrescente.


Urbanistica, architettura e uso dello spazio

L'Angola è relativamente urbanizzata perché negli anni '80 molte persone hanno cercato rifugio nelle aree urbane più sicure. Il musseque, gli insediamenti informali intorno a Luanda che ospitano quasi un quarto della popolazione sono in netto contrasto con il moderno centro della città. Per le persone in campagna, le condizioni di vita sono molto diverse, anche se le case rettangolari con tetti in lamiera ondulata e zinco stanno sostituendo le tradizionali case rotonde di paglia e fango. Alcune aree urbane sono sovraffollate, mentre altre regioni sono quasi disabitate. Poiché è spesso pericoloso viaggiare su strada o ferrovia, i trasporti e la mobilità sono un problema. Negli anni '80 le tariffe aeree a basso costo hanno persino portato a reti commerciali regionali basate sul trasporto aereo.


Angola - Trasporti (Aviazione e Ferrovia)Angola - Aviazione e ferrovia

L'espansione della capacità di trasporto aereo e ferroviario dell'Angola è una priorità nei piani di sviluppo del governo angolano. Il governo cinese ha fornito finanziamenti principalmente per le infrastrutture aeree e ferroviarie, mentre le società statunitensi sono leader nella fornitura di aerei e locomotive. Data la situazione economica, il 2018 ha visto una diminuzione delle esportazioni di mezzi di trasporto verso l'Angola. Tuttavia, il governo angolano ha fatto del settore dei trasporti una delle sue massime priorità. Di conseguenza, il settore dei trasporti rimane una delle aree più finanziate dal governo dell'Angola.

Principali esportazioni statunitensi in Angola in questa categoria:

CODICE HTS Descrizione (US$) 2016 (US$) 2017 (US$) 2018
88 Aerei civili, motori e parti 406,6 milioni 61,6 milioni 21 milioni
86 Locomotive ferroviarie o tranviarie, materiale rotabile, attrezzature e accessori per binari e loro parti meccaniche, ecc. Apparecchiature per segnali stradali di ogni tipo 55,3 milioni 216 milioni 1 milione
87 Veicoli, diversi dal materiale rotabile ferroviario o tranviario, e loro parti e accessori 10,3 milioni 13 milioni 8,3 milioni
89 Navi, barche e strutture galleggianti 0,7 milioni 0,4 milioni 0,9 milioni

Aviazione
Negli ultimi 14 anni è in costruzione un nuovo aeroporto internazionale a 40 km a sud-est di Luanda. La costruzione è completata per circa il 60 per cento. L'aeroporto avrebbe dovuto iniziare a funzionare entro il 2020, ma il governo dell'Angola ha annunciato che il progetto sarebbe stato sospeso per rivedere la progettazione e l'ingegneria e determinare se fosse necessario attuare misure correttive. Il governo, tuttavia, prevede ancora di commissionare il nuovo aeroporto di Luanda nel 2022. Il progetto era guidato da un consorzio di società cinesi, China International Fund (Infrastrutture), China National Aero Technology International Engineering Corporation (Equipment) e China Hyway Group Limited (Rail Access) in collaborazione con la società brasiliana Odebrecht. Ma nel febbraio 2019, il governo dell'Angola ha annunciato di aver annullato il contratto con il China International Fund (CIF) per inadempimento. CIF è stato poi sostituito da Aviation Industry Corporation of China.

Concepito come un importante hub di trasporto per la regione, l'aeroporto è progettato per ospitare 13 milioni di passeggeri all'anno con 12 banchine per aerei. Secondo quanto riferito, le piste da 4.200 e 3.800 metri, il terminal passeggeri VIP e la torre di controllo del traffico aereo sono già stati completati. Sono in corso i piani per ampliare la strada di accesso e stabilire un nuovo collegamento ferroviario con il nuovo aeroporto da Luanda. L'attuale aeroporto internazionale 4 de Fevereiro, che serve sia voli internazionali che nazionali, è limitato a 5 gate e 2 piste di 3.700 e 2.600 metri. L'11 marzo 2019 è stato emesso un decreto presidenziale che autorizza la ristrutturazione e l'ampliamento dell'aeroporto esistente. Si prevede che saranno stanziati circa 300 milioni di dollari dal bilancio statale dell'Angola per il 2020 per questo progetto di espansione. Al contrario, dal bilancio 2019 sono stati stanziati solo 60 milioni di dollari per la continuazione della costruzione del nuovo aeroporto.

Gli aeroporti secondari di Catumbela (Benguela) e Lubango offrono voli regolari nazionali e regionali internazionali. Su un totale di 30 aeroporti dislocati in tutto il paese, 17 sono stati riabilitati di recente, sebbene solo 12 di questi ricevano voli commerciali regolari dal vettore aereo nazionale Transportes Aéreos de Angola (TAAG).

L'Istituto nazionale per l'aviazione civile (INAVIC) del Ministero dei trasporti stabilisce i regolamenti e gli standard e fornisce anche l'autorità esecutiva per le operazioni e la sicurezza dell'aviazione. INAVIC segue gli standard di sicurezza dell'Organizzazione internazionale dell'aviazione civile (ICAO) e sta lavorando per posizionare l'Angola come hub aereo regionale. La Società Nazionale di Sviluppo Aeroportuale e Navigazione Aerea (ENANA) gestisce gli aeroporti civili del Paese, ma sarà ristrutturata in due società: la Società Nazionale di Gestione Aeroportuale, che sarà responsabile della gestione e dell'esercizio degli aeroporti nazionali, e la Società Nazionale di Gestione Aeroportuale Società di navigazione, responsabile del controllo del traffico aereo e della sicurezza della navigazione aerea.

TAAG opera sotto la giurisdizione del Ministero dei Trasporti e serve 12 destinazioni nazionali, 11 regionali e 6 intercontinentali. TAAG ha accordi di codeshare con Mozambique Air Lines, Lufthansa, Emirates, Royal Air Maroc, Air Namibia, Brussels Airlines, Air France e South African Airways. La flotta di TAAG comprende 13 aeromobili Boeing (cinque 737-700, tre 777-200 e cinque 777-300). Due dei 777-300 sono stati consegnati nel 2016, che ha chiuso il suo ordine con Boeing. Nel giugno 2019, TAGG ha annunciato di aver acquisito sei Dash 8 – 400 dalla società Bombardier (Bombardier ha recentemente venduto il suo programma Dash 8 a De Havilland Canada Ltd). TAAG ha firmato un contratto di gestione di 10 anni con Emirates Group nel settembre 2014 con l'intenzione di aumentare la flotta, il volume dei passeggeri e i ricavi. Tuttavia, nel 2017, Emirates ha rescisso il contratto di gestione di 10 anni con TAAG dopo poco più di due anni a causa delle difficoltà nel rimpatriare le entrate dei voli di Emirates dal paese. Nel novembre 2018, il governo angolano ha annunciato la parziale privatizzazione di TAAG con una vendita iniziale del 10% della società.

SonAir, di proprietà della compagnia petrolifera governativa Sonangol, ha interrotto i suoi voli diretti da Luanda a Houston il 31 marzo 2018. La compagnia aerea opera ancora voli commerciali regolari da Luanda alle città angolane di Cabinda, Catumbela, Lubango, Malange e Soyo, nonché come aereo per supportare l'industria petrolifera. La sua flotta comprende Dakota DCIII, Beechcraft (200, 350 e 1900 D), Twin-Otter, Fokkers (50 e 27) e Boeing (727 e 737-700). Il servizio di elicotteri di SonAir, che consiste di elicotteri Super Puma EC 225 e Sikorsky S-76C, è stato interrotto nell'aprile 2016 a causa di problemi di sicurezza aerea internazionali relativi ai Super Puma e della limitata capacità del servizio di manutenzione locale. In Angola operano anche piccole compagnie di trasporto aereo privato, tra cui Mavewa, Helimalongo (quattro Dash 8), Heliang (un Beech 1900D), Gira Globo (due AntonovAn-32, uno IlyushinIl-76MD e quattro Ilyushin Il-76TD), Fly540, Diexim (tre Embraer 120 Brasilia e due Embraer 135/145), Angola Air Services (un Embraer 135/145), Air26 (sei Embraer 120 Brasilia), Air Nave, Air Jet (due Embraer 120 Brasilia, quattro Beechcraft 200 e due Jetstream), Air Guicango e Aerojet.

Aeromobili e attrezzature per l'aviazione 2016 2017 2018 2019 (stimato) 1° trimestre
Produzione Locale Totale N / A N / A N / A N / A
Esportazioni totali N / A N / A N / A N / A
Importazioni totali 453.7 176.3 35.5 10
Importazioni dagli USA 406,6 61.6 21 3.5
Dimensione totale del mercato 453.7 176.3 35.5 10
Tassi di cambio 166 166 245 340

Unità: milioni di USD
Fonte: Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti e Atlante del commercio globale

Sottosettori principali

  • Attrezzature e supporto per la navigazione aerea
  • Sistemi radar primari e secondari
  • Sistemi di sorveglianza
  • Sistemi di gestione della sicurezza
  • Attrezzature per la manutenzione e la movimentazione a terra

Opportunità

Aviazione
Data l'età di alcuni aeromobili della flotta di TAAG, potrebbero esserci opportunità di rimodellare o rinnovare gli aeromobili. La manutenzione pesante di TAAG è gestita internamente con tecnici TAAG e componenti forniti da Boeing. Manutenzione e revisione più complesse si svolgono in Sudafrica, Etiopia e Marocco. La manutenzione dei motori GE viene gestita presso l'hub di assistenza GE nel Regno Unito.

Il nuovo aeroporto internazionale di Luanda in costruzione rappresenterà un'importante espansione rispetto all'attuale aeroporto. Mentre la costruzione civile dell'aeroporto è in corso con società cinesi e brasiliane, secondo quanto riferito esistono opportunità nei settori delle apparecchiature e del supporto per la navigazione aerea, dei sistemi radar primari e secondari, dei sistemi di sorveglianza e della sicurezza. L'attuale aeroporto internazionale di Luanda non è certificato TSA, mentre si prevede che il nuovo aeroporto disponga delle infrastrutture e dei processi di sicurezza necessari per qualificarsi per questo status. Il bilancio nazionale angolano 2019 ha stanziato 253,9 milioni di dollari per il settore del trasporto aereo, che dovrebbe sostenere nuove costruzioni e ammodernamenti. La ristrutturazione e l'ampliamento dell'aeroporto 4 de Fevereiro dovrebbero durare 18 mesi e raddoppiare la capacità di passeggeri da 1,5 milioni a 3 milioni. La società di assistenza a terra Ghassist prevede di acquistare una gamma di nuove attrezzature per la movimentazione dei bagagli e dei passeggeri per soddisfare le esigenze del nuovo aeroporto. La società informa che gran parte delle loro attrezzature è prodotta negli Stati Uniti, pertanto si prevede che le società statunitensi sarebbero ben posizionate per queste nuove opportunità. Esistono opportunità simili per gli aggiornamenti dell'assistenza a terra durante i lavori di ristrutturazione dell'aeroporto 4 Fevereiro.

Recintare
Il governo angolano gestisce tre linee ferroviarie separate - Luanda, Benguela e Moçamedes - ciascuna con il proprio amministratore che riferisce al Ministero dei trasporti. L'Angola National Institute of Railroad (INFCA) stabilisce i regolamenti e gli standard per le operazioni ferroviarie e detiene l'autorità esecutiva. La linea Luanda corre 425 km a nord-est da Luanda a Malange. La linea Benguela, nota come "Corridoio di Lobito", percorre 1.344 Km dal porto di Lobito a est fino a Luau, al confine con la Repubblica Democratica del Congo, dove sono previsti un porto a secco e un centro logistico. La ristrutturazione della ferrovia Benguela completata nel 2014 è stata finanziata dal governo cinese con la costruzione della China Railway Construction Company. Queste linee sono progettate per collegare la Repubblica Democratica del Congo e lo Zambia per fornire loro un accesso più vicino al porto oceanico. L'African Development Bank sta finanziando uno studio di fattibilità per rinnovare la linea ferroviaria che collega Zambia e Angola e collegarla alla linea Benguela. La linea meridionale di Moçamedes è lunga 857 km e collega Namibe a Menongue. Le compagnie ferroviarie di proprietà del governo sono responsabili delle operazioni e della manutenzione della ferrovia, compreso l'acquisto di pezzi di ricambio. Nel 2010, il DPR 195/10, ha istituito riforme nel settore ferroviario, consentendo la concessione privata delle attività di esercizio e manutenzione delle ferrovie. Tuttavia, fino ad oggi non vi sono state società private che forniscono questi servizi.

Nel 2015, GE Transportation ha firmato un contratto per fornire 100 locomotive GE C30ACi in Angola con consegne iniziate con 15 locomotive a dicembre 2016 e 64 locomotive nel 2017. Le restanti 21 locomotive sono previste per la consegna fino al 2019. Le locomotive GE sono concentrate in le linee Benguela e Moçamedes per l'utilizzo cargo e supportano lo sviluppo minerario in Angola. La ferrovia di Luanda subirà alcune modifiche per essere in grado di supportare il peso di queste locomotive e del carico commerciale, compreso il carburante, lungo tutto il percorso. Secondo l'INFCA, il governo dell'Angola richiede motori standard statunitensi nelle proprie locomotive per semplificare la manutenzione. Quindici locomotive cinesi precedentemente consegnate in Angola hanno motori Caterpillar.

Locomotive, tecnologie e attrezzature ferroviarie 2016 2017 2018 2019 (stimato) 1° trimestre
Produzione Locale Totale N / A N / A N / A N / A
Esportazioni totali N / A N / A N / A N / A
Importazioni totali 72 234.5 9 3
Importazioni dagli USA
55.3 216 0.9 0.1
Dimensione totale del mercato 72 234.5 9 3
Tassi di cambio 166 166 245 340
Unità: milioni di USD
Fonte: Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti e Atlante del commercio globale

Sottosettori principali

  • Apparecchiature di segnalazione e controllo
  • Attrezzature per la manutenzione delle ferrovie
  • Carrozze passeggeri
  • Carri merci e cisterne
  • Manutenzione e parti di riparazione (ruote, assali, cuscinetti)
  • Centri di manutenzione e formazione
  • locomotive da manovra

Opportunità

Recintare
Il bilancio nazionale angolano 2019 ha stanziato 112,3 milioni di dollari per il settore ferroviario, che dovrebbe sostenere lo sviluppo del settore ferroviario e la crescita economica. Per espandere la rete ferroviaria merci, il Ministero dei trasporti richiederà passeggeri, merci, vagoni cisterna e relative operazioni e supporto alla manutenzione. L'infrastruttura ferroviaria completata dalla compagnia di costruzioni ferroviarie cinese richiederà la manutenzione dei 2.600 km di binari e i relativi controlli e segnaletica dell'automazione ferroviaria.

Negli ultimi anni, i funzionari del Ministero dei trasporti dell'Angola hanno visitato i rappresentanti dell'industria ferroviaria in Francia, Spagna e Stati Uniti e sono ansiosi di costruire capacità ferroviarie angolane con la partecipazione del settore privato. I futuri piani del governo angolano prevedono il collegamento delle tre linee ferroviarie attraverso la costruzione di altre tre linee, per un totale di oltre 10.000 km, ma per questo progetto non sono ancora stati individuati finanziamenti. Un progetto per collegare le linee Benguela e Moçamedes è stato annunciato nel marzo 2017 attraverso un accordo con due compagnie russe (75% di investimento da Rail Standard Service e 25% da Fortland Consulting Company).

Nel dicembre 2015, il governo dell'Angola ha lanciato il Piano regolatore metropolitano di Luanda "Luanda 2030", che prevede piani per la modernizzazione delle infrastrutture della città per accogliere i 13 milioni di abitanti previsti a quel tempo. Il piano è stato approvato dall'allora neoeletto governo il 28 febbraio 2018. Uno dei pilastri principali del piano 2030 Luanda masterplan è il settore dei trasporti, con la prevista installazione di una ferrovia urbana fuori terra che includerebbe un collegamento alla nuovo aeroporto internazionale in costruzione.


Sistema di trasporto aereo nazionale dell'Angola - Storia

L'espansione della capacità di trasporto aereo e ferroviario dell'Angola è una priorità nei piani di sviluppo del governo angolano. Il governo cinese ha fornito finanziamenti principalmente per le infrastrutture aeree e ferroviarie, mentre le società statunitensi sono leader nella fornitura di aerei e locomotive. Data la situazione economica, il 2018 ha visto una diminuzione delle esportazioni di mezzi di trasporto verso l'Angola. Tuttavia, il governo angolano ha fatto del settore dei trasporti una delle sue massime priorità. Di conseguenza, il settore dei trasporti rimane una delle aree più finanziate dal governo dell'Angola.

Principali esportazioni statunitensi in Angola in questa categoria:

CODICE HTS Descrizione (US$) 2016 (US$) 2017 (US$) 2018
88 Aerei civili, motori e parti 406,6 milioni 61,6 milioni 21 milioni
86 Locomotive ferroviarie o tranviarie, materiale rotabile, attrezzature e accessori per binari e loro parti meccaniche, ecc. Apparecchiature per segnali stradali di ogni tipo 55,3 milioni 216 milioni 1 milione
87 Veicoli, diversi dal materiale rotabile ferroviario o tranviario, e loro parti e accessori 10,3 milioni 13 milioni 8,3 milioni
89 Navi, barche e strutture galleggianti 0,7 milioni 0,4 milioni 0,9 milioni

Aviazione
Negli ultimi 14 anni è in costruzione un nuovo aeroporto internazionale a 40 km a sud-est di Luanda. La costruzione è completata per circa il 60 per cento. L'aeroporto avrebbe dovuto iniziare a funzionare entro il 2020, ma il governo dell'Angola ha annunciato che il progetto sarebbe stato sospeso per rivedere la progettazione e l'ingegneria e determinare se fosse necessario attuare misure correttive. Il governo, tuttavia, prevede ancora di commissionare il nuovo aeroporto di Luanda nel 2022. Il progetto era guidato da un consorzio di società cinesi, China International Fund (Infrastrutture), China National Aero Technology International Engineering Corporation (Equipment) e China Hyway Group Limited (Rail Access) in collaborazione con la società brasiliana Odebrecht. Ma nel febbraio 2019, il governo dell'Angola ha annunciato di aver annullato il contratto con il China International Fund (CIF) per inadempimento. CIF è stato poi sostituito da Aviation Industry Corporation of China.

Concepito come un importante hub di trasporto per la regione, l'aeroporto è progettato per ospitare 13 milioni di passeggeri all'anno con 12 banchine per aerei. Secondo quanto riferito, le piste da 4.200 e 3.800 metri, il terminal passeggeri VIP e la torre di controllo del traffico aereo sono già stati completati. Sono in corso i piani per ampliare la strada di accesso e stabilire un nuovo collegamento ferroviario con il nuovo aeroporto da Luanda. L'attuale aeroporto internazionale 4 de Fevereiro, che serve sia voli internazionali che nazionali, è limitato a 5 gate e 2 piste di 3.700 e 2.600 metri. L'11 marzo 2019 è stato emesso un decreto presidenziale che autorizza la ristrutturazione e l'ampliamento dell'aeroporto esistente. Si prevede che saranno stanziati circa 300 milioni di dollari dal bilancio statale dell'Angola per il 2020 per questo progetto di espansione. Al contrario, dal bilancio 2019 sono stati stanziati solo 60 milioni di dollari per la continuazione della costruzione del nuovo aeroporto.

Gli aeroporti secondari di Catumbela (Benguela) e Lubango offrono voli regolari nazionali e regionali internazionali. Su un totale di 30 aeroporti dislocati in tutto il paese, 17 sono stati riabilitati di recente, sebbene solo 12 di questi ricevano voli commerciali regolari dal vettore aereo nazionale Transportes Aéreos de Angola (TAAG).

L'Istituto nazionale per l'aviazione civile (INAVIC) del Ministero dei trasporti stabilisce i regolamenti e gli standard e fornisce anche l'autorità esecutiva per le operazioni e la sicurezza dell'aviazione. INAVIC segue gli standard di sicurezza dell'Organizzazione internazionale dell'aviazione civile (ICAO) e sta lavorando per posizionare l'Angola come hub aereo regionale. La Società Nazionale di Sviluppo Aeroportuale e Navigazione Aerea (ENANA) gestisce gli aeroporti civili del Paese, ma sarà ristrutturata in due società: la Società Nazionale di Gestione Aeroportuale, che sarà responsabile della gestione e dell'esercizio degli aeroporti nazionali, e la Società Nazionale di Gestione Aeroportuale Società di navigazione, responsabile del controllo del traffico aereo e della sicurezza della navigazione aerea.

TAAG opera sotto la giurisdizione del Ministero dei Trasporti e serve 12 destinazioni nazionali, 11 regionali e 6 intercontinentali. TAAG ha accordi di codeshare con Mozambique Air Lines, Lufthansa, Emirates, Royal Air Maroc, Air Namibia, Brussels Airlines, Air France e South African Airways. La flotta di TAAG comprende 13 aeromobili Boeing (cinque 737-700, tre 777-200 e cinque 777-300). Due dei 777-300 sono stati consegnati nel 2016, che ha chiuso il suo ordine con Boeing. Nel giugno 2019, TAGG ha annunciato di aver acquisito sei Dash 8 – 400 dalla società Bombardier (Bombardier ha recentemente venduto il suo programma Dash 8 a De Havilland Canada Ltd). TAAG ha firmato un contratto di gestione di 10 anni con Emirates Group nel settembre 2014 con l'intenzione di aumentare la flotta, il volume dei passeggeri e le entrate. Tuttavia, nel 2017, Emirates ha rescisso il contratto di gestione di 10 anni con TAAG dopo poco più di due anni a causa delle difficoltà nel rimpatriare le entrate dei voli di Emirates dal paese. Nel novembre 2018, il governo angolano ha annunciato la parziale privatizzazione di TAAG con una vendita iniziale del 10% della società.

SonAir, di proprietà della compagnia petrolifera governativa Sonangol, ha interrotto i suoi voli diretti da Luanda a Houston il 31 marzo 2018. La compagnia aerea opera ancora voli commerciali regolari da Luanda alle città angolane di Cabinda, Catumbela, Lubango, Malange e Soyo, nonché come aereo per supportare l'industria petrolifera. La sua flotta comprende Dakota DCIII, Beechcraft (200, 350 e 1900 D), Twin-Otter, Fokkers (50 e 27) e Boeing (727 e 737-700). Il servizio di elicotteri di SonAir, che consiste di elicotteri Super Puma EC 225 e Sikorsky S-76C, è stato interrotto nell'aprile 2016 a causa di problemi di sicurezza aerea internazionali relativi ai Super Puma e della limitata capacità del servizio di manutenzione locale. In Angola operano anche piccole compagnie di trasporto aereo privato, tra cui Mavewa, Helimalongo (quattro Dash 8), Heliang (un Beech 1900D), Gira Globo (due AntonovAn-32, uno IlyushinIl-76MD e quattro Ilyushin Il-76TD), Fly540, Diexim (tre Embraer 120 Brasilia e due Embraer 135/145), Angola Air Services (un Embraer 135/145), Air26 (sei Embraer 120 Brasilia), Air Nave, Air Jet (due Embraer 120 Brasilia, quattro Beechcraft 200 e due Jetstream), Air Guicango e Aerojet.

Aeromobili e attrezzature per l'aviazione 2016 2017 2018 2019 (stimato) 1° trimestre
Produzione Locale Totale N / A N / A N / A N / A
Esportazioni totali N / A N / A N / A N / A
Importazioni totali 453.7 176.3 35.5 10
Importazioni dagli USA 406,6 61.6 21 3.5
Dimensione totale del mercato 453.7 176.3 35.5 10
Tassi di cambio 166 166 245 340

Unità: milioni di USD
Fonte: Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti e Atlante del commercio globale

Sottosettori principali

  • Attrezzature e supporto per la navigazione aerea
  • Sistemi radar primari e secondari
  • Sistemi di sorveglianza
  • Sistemi di gestione della sicurezza
  • Attrezzature per la manutenzione e la movimentazione a terra

Opportunità

Aviazione
Data l'età di alcuni aeromobili della flotta di TAAG, potrebbero esserci opportunità di rimodellare o rinnovare gli aeromobili. La manutenzione pesante di TAAG è gestita internamente con tecnici TAAG e componenti forniti da Boeing. Manutenzione e revisione più complesse si svolgono in Sudafrica, Etiopia e Marocco. La manutenzione dei motori GE viene gestita presso l'hub di assistenza GE nel Regno Unito.

Il nuovo aeroporto internazionale di Luanda in costruzione rappresenterà un'importante espansione rispetto all'attuale aeroporto. Mentre la costruzione civile dell'aeroporto è in corso con società cinesi e brasiliane, secondo quanto riferito esistono opportunità nei settori delle apparecchiature e del supporto per la navigazione aerea, dei sistemi radar primari e secondari, dei sistemi di sorveglianza e della sicurezza. L'attuale aeroporto internazionale di Luanda non è certificato TSA, mentre si prevede che il nuovo aeroporto disponga delle necessarie infrastrutture e processi di sicurezza per qualificarsi per questo status. Il bilancio nazionale angolano 2019 ha stanziato 253,9 milioni di dollari per il settore del trasporto aereo, che dovrebbe sostenere nuove costruzioni e ammodernamenti. La ristrutturazione e l'ampliamento dell'aeroporto 4 de Fevereiro dovrebbero durare 18 mesi e raddoppiare la capacità di passeggeri da 1,5 milioni a 3 milioni. La società di assistenza a terra Ghassist prevede di acquistare una gamma di nuove attrezzature per la movimentazione dei bagagli e dei passeggeri per soddisfare le esigenze del nuovo aeroporto. La società informa che gran parte delle loro attrezzature è prodotta negli Stati Uniti, pertanto si prevede che le società statunitensi sarebbero ben posizionate per queste nuove opportunità. Esistono opportunità simili per gli aggiornamenti dell'assistenza a terra durante i lavori di ristrutturazione dell'aeroporto 4 Fevereiro.

Recintare
Il governo angolano gestisce tre linee ferroviarie separate - Luanda, Benguela e Moçamedes - ciascuna con il proprio amministratore che riferisce al Ministero dei trasporti. L'Angola National Institute of Railroad (INFCA) stabilisce i regolamenti e gli standard per le operazioni ferroviarie e detiene l'autorità esecutiva. La linea Luanda corre 425 km a nord-est da Luanda a Malange. La linea Benguela, nota come “Corridoio di Lobito”, percorre 1.344 Km dal porto di Lobito ad est fino a Luau, al confine con la Repubblica Democratica del Congo, dove sono previsti un porto a secco e un centro logistico. La ristrutturazione della ferrovia Benguela completata nel 2014 è stata finanziata dal governo cinese con la costruzione della China Railway Construction Company. Queste linee sono progettate per collegare la Repubblica Democratica del Congo e lo Zambia per fornire loro un accesso più vicino al porto oceanico. L'African Development Bank sta finanziando uno studio di fattibilità per rinnovare la linea ferroviaria che collega Zambia e Angola e collegarla alla linea Benguela. La linea meridionale di Moçamedes è lunga 857 km e collega Namibe a Menongue. Le compagnie ferroviarie di proprietà del governo sono responsabili delle operazioni e della manutenzione della ferrovia, compreso l'acquisto di pezzi di ricambio. Nel 2010, il DPR 195/10, ha istituito riforme nel settore ferroviario, consentendo la concessione privata delle attività di esercizio e manutenzione delle ferrovie. Tuttavia, fino ad oggi non vi sono state società private che forniscono questi servizi.

Nel 2015, GE Transportation ha firmato un contratto per fornire 100 locomotive GE C30ACi in Angola con consegne iniziate con 15 locomotive a dicembre 2016 e 64 locomotive nel 2017. Le restanti 21 locomotive sono previste per la consegna fino al 2019. Le locomotive GE sono concentrate in le linee Benguela e Moçamedes per l'utilizzo cargo e supportano lo sviluppo minerario in Angola. La ferrovia di Luanda subirà alcune modifiche per essere in grado di sostenere il peso di queste locomotive e del carico commerciale, compreso il carburante, lungo tutto il percorso. Secondo l'INFCA, il governo dell'Angola richiede motori standard statunitensi nelle proprie locomotive per semplificare la manutenzione. Quindici locomotive cinesi precedentemente consegnate in Angola hanno motori Caterpillar.

Locomotive, tecnologie e attrezzature ferroviarie 2016 2017 2018 2019 (stimato) 1° trimestre
Produzione Locale Totale N / A N / A N / A N / A
Esportazioni totali N / A N / A N / A N / A
Importazioni totali 72 234.5 9 3
Importazioni dagli USA
55.3 216 0.9 0.1
Dimensione totale del mercato 72 234.5 9 3
Tassi di cambio 166 166 245 340
Unità: milioni di USD
Fonte: Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti e Atlante del commercio globale

Sottosettori principali

  • Apparecchiature di segnalazione e controllo
  • Attrezzature per la manutenzione delle ferrovie
  • Carrozze passeggeri
  • Carri merci e cisterne
  • Manutenzione e parti di riparazione (ruote, assali, cuscinetti)
  • Centri di manutenzione e formazione
  • locomotive da manovra

Opportunità

Recintare
Il bilancio nazionale dell'Angola 2019 ha stanziato 112,3 milioni di dollari per il settore ferroviario, che dovrebbe sostenere lo sviluppo del settore ferroviario e la crescita economica. Per espandere la rete ferroviaria merci, il Ministero dei trasporti richiederà passeggeri, merci, vagoni cisterna e relative operazioni e supporto alla manutenzione. L'infrastruttura ferroviaria completata dalla compagnia di costruzioni ferroviarie cinese richiederà la manutenzione dei 2.600 km di binari e i relativi controlli e segnaletica dell'automazione ferroviaria.

Negli ultimi anni, i funzionari del Ministero dei trasporti dell'Angola hanno visitato i rappresentanti dell'industria ferroviaria in Francia, Spagna e Stati Uniti e sono ansiosi di costruire capacità ferroviarie angolane con la partecipazione del settore privato. Future Angolan government plans include linking the three railroad lines through the construction of three additional lines, totaling over 10,000 km, but financing has not yet been identified for this project. A project to connect the Benguela and Moçamedes lines was announced in March 2017 through an agreement with two Russian companies (75% investment by Rail Standard Service and 25% by Fortland Consulting Company).

In December 2015, the Government of Angola launched the Metropolitan Master Plan of Luanda “Luanda 2030,” which entails plans for modernizing the city’s infrastructure to accommodate the 13 million population projected by that time. The plan was approved by the then newly-elected Government on February 28, 2018. One of the main pillars of the 2030 plan Luanda masterplan is the transportation sector, with the planned installation of an above ground urban rail that would include a connection to the new international airport that is under construction.


Contenuti

Aerei Tipo Versioni In service [ 4 ] Notes
Fighter Aircraft
Mikoyan-Gurevich MiG-21 Fishbed Combattente
Allenatore
MiG-21MF MiG-21U 20 5
Mikoyan-Gurevich MiG-23 Flogger Combattente MiG-23ML 26
Sukhoi Su-27 Flanker Air superiority fighter
Allenatore
Su-27S Su-27UB 5 1 from Belarus [ 5 ]
Sukhoi Su-30 Air superiority fighter Su-30K 0 18 on order [ 6 ]
Ground Attack
Sukhoi Su-22 Fitter Ground attack Su-22M4 8
Sukhoi Su-25 Frogfoot Ground attack Su-25K 8
EMB-314 Super Tucano Light attack A-29 3 3 more on order [ 7 ]
Aereo da addestramento
Pilatus PC-7 Turbo Trainer Allenatore PC-7 12
Yakovlev Yak-11 Moose Allenatore Yak-11 11
Embraer EMB-312 Tucano Allenatore EMB-312 5
Maritime patrol
Embraer EMB-110 Bandeirante Maritime patrol EMB-111 2
Fokker F27 Friendship Maritime patrol F27MPA 1
Trasporti
Ilyushin Il-76 Candid Transport Il-76 1 Crashed on 27 August 2009
Antonov An-32 Cline Transport An-32 3
Antonov An-26 Curl Transport An-26 12
CASA C.212 Aviocar Transport Total C.212-200 C.212M 11 6 5
IAR BN-2 Islander Transport IAR BN-2A 8
Antonov An-12 Cub Transport An-12 10
Pilatus PC-6 Porter Transport PC-6/B 4
Lockheed L-100 Hercules Transport L-100-30 1
Dornier Do 228 Transport Do 228 1
Cessna 172 Skyhawk Utility Cessna 172 3
Dornier Do 28 Utility Do 28 1
Embraer ERJ-135 VIP Transport ERJ-135BJ Legacy 600 1 [ 8 ]
Embraer EMB-120 Brasilia VIP Transport EMB-120 1 [ 8 ] [ 9 ] Crashed on 14 September 2011
Helicopters
Mil Mi-24 Hind Attack helicopter Total
Mi-25
Mi-35
15
5
10
Mil Mi-8 Hip transport helicopter Mi-8 48
Aérospatiale SA 315 Alouette II Utility helicopter SA 315B 2
IAR 316 Alouette III Utility helicopter IAR 316B 15
Aérospatiale SA 365 Dauphin Utility helicopter SA 365C 10
Aérospatiale SA 342 Gazelle Utility helicopter SA 342M 7
Bell 212 Twin Huey Utility helicopter Bell 212 8


Education

Portuguese colonial policy did not favour education for the ordinary African citizens of Angola. Until 1961, when a revised education program was enacted by the colonial administration, most education was left to religious institutions—with the Roman Catholic Church focusing on the Portuguese settlers and a small number of Africans, while Protestants were most active among the African population. After independence, the MPLA’s policy of primary education for all tripled primary school enrollment between 1976 and 1979, although this declined by half during the 1980s. Owing to the many years of civil war, conditions in schools declined dramatically, with an acute shortage of teachers and a lack of even the most basic teaching materials. However, enrollment in secondary schools and in Agostinho Neto University (1963) expanded continuously after 1975. These institutions suffered less than primary schools from political insecurity and conflict. But there was also a severe lack of teachers and teaching materials at these schools, and most faculties in the university were closed for long periods because of alleged political agitation. During this time, it is estimated that recruitment into the armed forces of the MPLA and UNITA had a greater impact than Angola’s school system on the spread of literacy, the increased use of Portuguese, and the acquisition of technical skills. Many Angolans trained abroad, especially in Cuba and the Soviet Union.

Angola’s government continues to provide free education, which is compulsory for eight years. Primary education, beginning at age seven, continues for four years. Secondary education comprises two cycles beginning at age 11, students complete a four-year cycle, which can then be followed by a three-year cycle. In addition to Agostinho Neto University, higher education in Angola is provided by such institutions as the Catholic University of Angola (1997) and Jean Piaget University of Angola (1998).

Almost three decades of civil war have taken a toll on Angola’s educational system. In the early 21st century, some four-fifths of all schools in the country were thought to be deserted or destroyed, and the vast majority of Angolan children were not able to attend classes. Since the end of the conflict in 2002, an effort has been made to construct more schools and increase the training and number of teachers in the country.

Angola’s literacy rate is lower than that of most neighbouring countries, despite dramatic improvement during the last quarter of the 20th century. At independence, less than one-fifth of the adult population was literate, but by 1990 the rate had more than doubled. In the early 21st century, about three-fifths of the population was literate.


Air Transport

In the early days, the World Bank financed equipment such as aircraft for state-owned airlines, and undertook standalone infrastructure projects. With the liberalization of the air transport sector worldwide, and the privatization of many state-owned airlines, the World Bank shifted its pure investment focus to incorporate capacity building, policy and regulatory support.

In Fiscal Year 2015 (FY15), WBG’s Air Transport Portfolio amounted to US$1.47 billion, an increase of 2% from Fiscal Year 2014 (FY14). The Air Transport segment makes up around 3% of the WBG’s US$45 billion Transport portfolio. The WBG’s FY15 Transport portfolio consists approximately 19% of the WBG’s active portfolio of US$248 billion (excluding MIGA). The Air Transport portfolio includes around 26 projects or project components through the International Bank for Reconstruction and Development (IBRD) and International Development Association (IDA), as well as the International Finance Corporation (IFC)’s portfolio of lending and investment advisories in the aviation sector.

Major ongoing projects include the Pacific Aviation Investment Program, which is helping to promote safe and efficient air travel in the Pacific Islands by improving aviation infrastructure, management, and operations. The World Bank continues to finance large airport projects, such as the Cairo Airport Development Project - TB2. The IFC is engaged in the sector through the provision of loans, equity, and advisory services to stimulate private sector investment, for example, Zagreb International Airport, Croatia and Queen Alia International Airport, Jordan.


Riferimenti

  1. ^"Non official site with history of FAN". fanangola.webnode.pt . http://fanangola.webnode.pt/news/for%C3%A7a%20aerea%20nacional,%2035%20anos%20%2821-01-1976%20a%2021-01-2011%29/ . Retrieved 21 August 2011 .   (Portuguese)
  2. ^"Aviation Week & Space Technology 2009". 26 January 2009 . http://www.aviationweek.com/aw/sourcebook/content.jsp?channelName=pro&story=xml/sourcebook_xml/2009/01/26/AW_01_26_2009_p0240-112924-04.xml&headline=World%20Military%20Aircraft%20Inventory%20-%20Angola . Retrieved 25 July 25, 2009 .  
  3. ^milavia.net
  4. ^ unB Dominic Perry (14 September 2011). "Angolan air force Embraer transport crashes". Flightglobal.com. Flight International . http://www.flightglobal.com/articles/2011/09/14/362052/angolan-air-force-embraer-transport-crashes.html . Retrieved 15 September 2011 .  
  5. ^Embraer Reports Third-Quarter 2007 Deliveries and Updates Order Book
  6. ^ unB"Accident Description". Aviation Safety Network. 14 September 2011 . http://aviation-safety.net/database/record.php?id=20110914-0 . Retrieved 15 September 2011 .  
  7. ^"Angola: Huambo air force plane crash kills generals", notizie della BBC, 15 September 2011 , http://www.bbc.co.uk/news/world-africa-14920966 , retrieved 15 March 2012  
  8. ^"Angola army says 17 killed in air crash". Dawn.com. 14 September 2011 . http://www.dawn.com/2011/09/15/angola-army-says-17-killed-in-air-crash.html . Retrieved 15 September 2011 .  
  9. ^"17 Killed in Wednesay Air Force plane crash". Angola Press Agency. 15 September 2011 . http://www.portalangop.co.ao/motix/en_us/noticias/politica/2011/8/37/Killed-Wednesay-Air-Force-plane-crash,d2a26ba7-a8ee-496a-a10c-1c706e9309f8.html . Retrieved 15 September 2011 .