Popoli e nazioni

The Tudors - Elizabeth I e Mary Queen of Scots

The Tudors - Elizabeth I e Mary Queen of Scots

Per ulteriori informazioni sui fatti controintuitivi della storia antica e medievale, consultare la Guida politicamente scorretta alla civiltà occidentale di Anthony Esolen.

Elisabetta I. (1533-1603) divenne regina d'Inghilterra nel 1558 dopo la morte di sua sorella Maria.

Era la figlia di Enrico VIII e Anne Boleyn e aveva avuto un'infanzia travagliata. Sua madre era stata giustiziata quando aveva tre anni e suo padre si era sposato altre quattro volte. L'unica persona costante nella sua vita era la sua tata, Kat Ashley.

Suo padre aveva separato la chiesa da Roma ed Elisabetta era una protestante.

Quando la sorella Maria, cattolica di Elisabetta, salì al trono nel 1553, rese nuovamente l'Inghilterra cattolica e Elisabetta fu messa nella Torre di Londra in modo da non poter condurre una ribellione protestante contro Maria e prendere il suo posto sul trono.

Quando Elisabetta salì al trono nel 1558, rese protestante l'Inghilterra. Di conseguenza aveva molti nemici cattolici che volevano vederla rimpiazzata da Mary Queen of Scots. Nel 1558 Mary Queen of Scots, nipote della sorella maggiore Margaret di Enrico VIII, aveva sfidato Elisabetta per il trono d'Inghilterra, ma aveva fallito. I cattolici credevano che, poiché Elisabetta era stata dichiarata illegittima nel 1536, la sfida di Maria al trono era più forte di quella di Elisabetta.

Maria regina degli scozzesi (1542-1587) era la figlia di Giacomo V di Scozia e Maria di Guisa. È diventata regina di Scozia quando aveva sei giorni dopo la morte di suo padre nella battaglia di Solway Moss.

Fu organizzato un matrimonio tra Maria ed Edoardo, unico figlio di Enrico VIII, ma fu rotto quando gli scozzesi decisero di preferire un'alleanza con la Francia. Maria trascorse un'infanzia felice in Francia e nel 1558 sposò Francesco, erede al trono di Francia. Divennero re e regina di Francia nel 1559.

Purtroppo, Francesco morì nel 1560 e Maria, non volendo rimanere in Francia, tornò in Scozia. Durante l'assenza di Maria, la Scozia era diventata un paese protestante. I protestanti non volevano che Maria, cattolica e la loro regina ufficiale, avesse alcuna influenza.

Nel 1565 Mary sposò suo cugino ed erede del trono inglese, Henry Stuart, Lord Darnley. Il matrimonio non è stato felice. Darnley era geloso della stretta amicizia di Mary con il suo segretario, David Rizzio e nel marzo del 1566 lo fece assassinare di fronte a Mary che era incinta di sei mesi del futuro James I. Darnley fece molti nemici tra i nobili scozzesi e nel 1567 la sua casa fu fatta saltare in aria su. Il corpo di Darnley è stato trovato all'interno, era stato strangolato.

Tre mesi dopo Mary sposò il principale sospettato, il conte di Bothwell. Il popolo scozzese era indignato e si ribellò contro di lei. Fu rimossa dal trono e fuggì in Inghilterra. Ha fatto appello a Elizabeth per chiedere aiuto e sostegno, ma Elizabeth, sospettosa che avrebbe sollevato il sostegno cattolico e preso il trono d'Inghilterra, ha tenuto Mary prigioniera virtuale per i successivi diciotto anni.

Nel 1586 furono trovate lettere inviate a Mary da un cattolico chiamato Thomas Babington. Le lettere hanno rivelato un complotto per uccidere Elizabeth e sostituirla con Mary. Elisabetta non ebbe altra scelta che firmare il mandato di morte di Mary. Maria regina degli scozzesi fu decapitata al castello di Fotheringay l'8 febbraio 1587.

Questo articolo fa parte della nostra più ampia risorsa sulla cultura, la società, l'economia e la guerra di Tudors. Fai clic qui per il nostro articolo completo sui Tudors.